Cronaca

​Nascondeva in casa pistola e droga​

I carabinieri sequestrano anche cinquemila euro


In casa una pistola e droga.
I carabinieri della Stazione di Marina di Ginosa, nell’ambito
di mirati servizi finalizzati a contrastare i reati in materia di
stupefacenti, hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio
di droga e detenzione illegale di arma da sparo, Michele
Perrone, 32enne già noto alle forze dell’ordine. Il giovane
che è originario di Laterza era ai “domiciliari” in un’abitazione
di Ginosa Marina.

I militari, dopo aver appreso che il 32enne, nonostante la
misura restrittiva, continuava nei suoi traffici illeciti, hanno
deciso di procedere ad una perquisizione domiciliare.
Il controllo non ha tardato a dare i suoi frutti in quanto in
una scarpiera è stata rinvenuta, una pistola calibro 8, alterata,
con caricatore inserito contenente 6 cartucce calibro 6.35 ed
altre 4 cartucce dello stesso calibro.
In un barattolo in un mobile della cucina hanno invece rinvenuto
10 grammi di marijuana e 3 grammi di cocaina, mentre
in una borsa nascosta sotto il letto, la somma contante di
oltre cinquemila euro, soldi sottoposti a sequestro in quanto
ritenuti provento dell’attività illecita svolta sino a quel momento da Perrone.

L’arrestato, su disposizione del magistrato
di turno presso la Procura del capoluogo
jonico, è stato condotto nella casa circondariale
di Taranto, a disposizione della autorità
giudiziaria.
La droga verrà analizzata nei prossimi
giorni dal LASS del comando provinciale
di Taranto, mentre la pistola verrà inviata
al Ris di Roma per essere sottoposta
ad accertamenti, balistici, dattiloscopici
e biologici, finalizzati a verificare se sia
stata utilizzata in azioni criminose che
sino verificate di recente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche