Cronaca

​Provincia, partita a tre: Melucci, Iaia Gugliotti​

Si vota il 31 ottobre


Al momento è una
partita a tre. Tre candidati in corsa
per l’elezione a Presidente della
Provincia.

Sindaci e consiglieri comunali
sono chiamati a votare il 31
ottobre, con il cosiddetto voto ponderato
(ogni voto ha peso diverso a
seconda della grandezza del Comune
di appartenenza).
I tre nomi: Rinaldo Melucci, sindaco
di Taranto, appoggiato dal centrosinistra;
Dario Iaia, sindaco di Sava,
sostenuto dall’area che fa riferimento
all’ex parlamentare martinese
Gianfranco Chiarelli e sostenuto
soprattutto da consiglieri dell’area
orientale della Provincia, compreso il
sindaco di Pulsano, Lupoli. Poi c’è il
candidato del centrodestra, Giovanni
Gugliotti, sindaco di castellaneta che proprio nella serata di lunedì 8 ottobre
ha incassato il sostegno anche di
esponenti del Pd, come Gianfranco
Lopane, primo cittadino di Laterza.

Una situazione che fa pensare a
strascichi conflittuali che risalgono
al congresso del Pd.
Lo schieramento di Gugliotti è quello
del cosiddetto “patto dei sindaci”,
un accordo che – come si legge nel
documento sottoscritto lunedì – fa
della «trasversalità» il suo «valore
aggiunto».
In calce al documento ci sono le
firme dei sindaci Michele Schifone
(Torricella), Alfrddo Longo (Maruggio),
Cosimo Ciura (Monteiasi),
Domiziamo Lasigna (Palagiano),
Maria Rosaria Borracci (Palagianello),
Fabrizio Quarto (Massafra),
Gianfranco Lopane (Laterza), Cosimo
Fabbiano (San Giorgio Jonico),
Vito Punzi (Montemesola), Giuseppe
Tarantino (San Marzano), Angelo
D’Abramo (Leporano). Oltre a loro ci
sono i consiglieri comunali tarantini
di centrodestra, il consigliere dle
gruppo misto Massimiliano Stellato,
il Gruppo Indipendente di Floriana
de Gennaro.
In questo quadro, sembrerebbe essere
molto corteggiato Dario Iaia, al
quale sia i sostenitori di Gugliotti che
quelli di Melucci guarderebbero con
attenzione nel tentativo di stringere
una alleanza.

Nei prossimi giorni i
cointatti si intensificheranno.
Resta da capiure quale ruolo giocherà
in questa partita il presidente uscente
Martino Tamburrano, il quale predicherebbe
l’unità del centrodestra,
auspicando quindi una intesa tra
Gugliotti e Iaia. Le situazione resta
molto incerta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche