02 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Dicembre 2021 alle 20:15:00

Cronaca

Fabbricato abusivo e discarica: c’è il sequestro


TARANTO – Gli uomini del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Taranto nell’ambito di un controllo del territorio volto alla tutela ambientale, in località Masseria Monte D’oro agro del comune di Ginosa hanno riscontrato la ristrutturazione abusiva, ancora in corso, di un fabbricato. Nelle immediate vicinanze dell’immobile è stata rilevata anche una discarica di circa 2000 mc di rifiuti speciali non pericolosi costituiti da materiali edili di risulta dei lavori di ristrutturazione, oltre a terra, rocce, materiale plastico e potature di alberatura ornamentale, proveniente quest’ultima dalle campagne di Ginosa e dalla valle del fiume Bradano, a confine col territorio lucano.

Il personale del Nucleo Investigativo che già in altre occasioni è intervenuto in provincia per simili illeciti, si è trovato dinnanzi ad enormi cumuli di rifiuti a ridosso di una scarpata che sarebbe stata sicuramente colmata con gli stessi. Immediatamente è scattato il sequestro, sia per la discarica che per il fabbricato posto a circa 100 metri sul quale si effettuavano lavori di ristrutturazione totale senza alcuna autorizzazione: il materiale di risulta di tali lavori andavano ad alimentare la già nutrita discarica. Le indagini sinora condotte hanno portato, oltre al sequestro dell’area, anche alla denuncia a piede libero, di una persona. L’intervento dei Forestali, ha permesso di bloccare il disegno criminoso ed impedire che una più vasta area potesse essere irrimediabilmente compromessa dalla presenza di rifiuti. Le violazioni contestate all’indagato sono attività di gestione di rifiuti pericolosi non autorizzata e violazioni edilizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche