Cronaca

Grottaglie ora “vede” lo spazio

A Washington è stato firmato l’accordo con il gruppo Virgin


Gli amministratori
delegati del Gruppo Angel,
Vito Pertosa, e di Virgin Galactic,
George Whitesides, hanno firmato
alla presenza del presidente della
Regione Puglia, Michele Emiliano,
un accordo di collaborazione
nel settore dell’aerospazio nella
sede dell’Ambasciata d’Italia a
Washington. Come riporta Repubblica,
l’intesa faciliterà lo sviluppo
di un polo aerospaziale nell’area di Grottaglie, trasformando la Regione
Puglia in uno dei principali
centri europei per i trasporti commerciali
nello spazio, aggiungendo
così un ulteriore importante tassello
alla già eccellente cooperazione
tra Italia e Usa nel settore.

L’importante risultato raggiunto
oggi è frutto di un lavoro corale che
ha coinvolto il settore privato, le
istituzioni italiane a livello centrale
e locale e il mondo accademico.
È infatti al Politecnico di Bari che
l’idea di collaborazione nei voli suborbitali
ha visto per la prima volta
la luce. “Il trasporto spaziale commerciale
è oggi uno dei settori più
interessanti e competitivi a livello
internazionale – ha detto l’Ambasciatore
d’Italia a Washington,
Armando Varricchio – e non deve
sorprendere che un grande gruppo
come Virgin abbia trovato in Italia,
e nel Gruppo Angel, la controparte
più qualificata per portare avanti
progetti ambiziosi e suscettibili di
cambiare radicalmente il futuro dei
trasporti spaziali”.

Nello scorso mese di luglio l’Agenzia
Spaziale Italiana ha annunciato
di aver firmato con Virgin Galactic
una dichiarazione congiunta
per estendere la loro partnership,
“andando ad includere capacità
ed operatività di volo suborbitale”
dal futuro spazio-porto italiano di
Grottaglie. L’accordo, sottoscritto
a Bari dal presidente dell’Asi, Roberto
Battiston, e dal Ceo di Virgin
Galactic, George Whitesides,
si basa sulla precedente intenzione
dell’Asi di lanciare esperimenti e
strumenti di ricerca ed uno specialista
di missione italiano a bordo
dello SpaceShipTwo da Spaceport
America. L’accordo, spiega l’Agenzia
Spaziale Italiana, “permetterà
di applicare le conoscenze acquisite
durante quel volo alle future
opportunità di volo suborbitale in
Italia”.

All’incontro erano presenti
la ministra del Sud, Barbara Lezzi
e il governatore pugliese, Michele
Emiliano, il presidente di Aeroporti
di Puglia, Tiziano Onesti. Adesso
il nuovo step.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche