17 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Settembre 2021 alle 19:50:29

Cronaca

​Morte di un operaio Amiu, tre a processo​

Il dipendente dell'azienda tarantina cadde dall'autocompattatore nel settembre 2014


In tre a processo per la
morte di Cataldo Pagliarulo, operaio
dell’Amiu deceduto nel settembre del
2014 dopo essere caduto dall’autocompattatore.
Il gup Vilma Gilli ha rinviato
a giudizio Federico Cangialosi che all’epoca
dei fatti era il presidente dell’Amiu,
Cosimo Natuzzi responsabile della sicurezza
e Francesco Liotino capo squadra.
dell’azienda per l’igiene urbana.

I tre sono difesi dagli avvocati Carlo
e Claudio Petrone, Egidio Albanese e
Vincenzo D’Elia. La famiglia dell’operaio
si è costituita parte civile tramite
l’avvocato Carlo Sampietro.
Il processo al via il 6 marzo del 2019.
Cataldo Pagliarulo morì dopo cinque
giorni di agonia. L’incidente sul lavoro
avvenne nel rione Tamburi. L’operatore
dell’azienda per l’igiene urbana era impegnato
nel servizio di svuotamento dei
rifiuti quando cadde dal mezzo battendo
la testa sull’asfalto. Lo sfortunato operaio
fu soccorso e condotto d’urgenza
all’ospedale Ss. Annunziata.

Putroppo il
suo cuore cessò di battere dopo cinque
giorni d’agonia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche