26 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 26 Settembre 2021 alle 20:36:00

Cronaca

Clienti? No, poliziotti. Casa hard all’orientale scoperta in via Dante


TARANTO – Nel corso di specifici servizi, mirati al contrasto della prostituzione ed in particolare di quella straniera, gli Agenti della Squadra Mobile, hanno scoperto nel pomeriggio di ieri, al piano terra di uno stabile sito in via Dante, una casa a luci rosse. Dopo alcuni giorni di appostamento i poliziotti avendo ormai la certezza che in quell’appartamento ci fosse la presenza di donne dedite alla prostituzione, intorno alle 18 di ieri decidevano di approfondire la questione. Ad aprire la porta, una donna di nazionalità cinese che in abiti molto succinti accoglieva i finti clienti.

All’interno del piccolo appartamento, composto da due camere, gli Agenti trovavano sul comodino della stanza da letto numerose confezioni di profilattici segno inequivocabile dell’attività della giovane orientale. Le successive e complesse indagini, riuscivano a individuare la proprietaria dell’appartamento, una 47enne tarantina, che non riusciva a fornire convincenti spiegazioni circa la presenza nel suo appartamento della donna cinese. Pertanto la titolare dell’immobile è stata denunciata in stato di libertà per favoreggiamento della prostituzione. Non è la prima volta che la prostituzione a Taranto ha gli occhi a mandorla: diverse case a luci rosse, gestite e ‘abitate’ da cinesi sono state poste sotto sequestro in diverse occasioni, nei mesi scorsi. Il mercato del sesso, dalle nostre parti, è decisamente ‘vario’ e sembra essere resistente a qualsiasi tipo di crisi economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche