x

23 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 22 Maggio 2022 alle 22:57:00

Cronaca

​Nel centro storico scende in campo il volontariato​

RelAzioni di Comunità. Parte la Rassegna del Csv


Al via la XIV Rassegna
provinciale del Volontariato e
della Solidarietà, l’iniziativa organizzata
dal Centro Servizi Volontariato
(Csv) della provincia di Taranto per
promuovere il volontariato. Per il
sesto anno consecutivo la Rassegna
avrà luogo, venerdì 26 e sabato 27
ottobre prossimi, nel Centro storico
del capoluogo jonico.

L’inaugurazione si terrà, alle ore 9.30
di venerdì 26 ottobre, nella piazza
d’armi del Castello Aragonese, alla
presenza dei rappresentanti del Csv
Taranto e degli Enti che patrocinano
la Rassegna; l’evento sarà allietato
dalla performance dei piccoli
alunni della Scuola “Pignatelli” di
Grottaglie.
Nella mattinata si svilupperanno le
attività, tutte con ingresso libero e
gratuito, della Rassegna (programma
su www.csvtaranto.it e sulle pagine
Facebook e Instagram); saranno tre
i principali siti interessati: il Castello
Aragonese, per gentile concessione
della Marina Militare, Piazza
Municipio e la Sede dell’Università
degli Studi “A. Moro” in Via Duomo,
ma anche tanti altri punti attivi nel
Centro storico.

Anche quest’anno la manifestazione
propone numerosi e variegati laboratori
e altre attività, curati dalle associazioni
di volontariato e dagli altri
enti del terzo settore (Aps, cooperative
sociali, ecc…) che, quest’anno
in totale sono oltre cinquanta, hanno
aderito a questa quattordicesima
edizione della Rassegna.
Si tratta di iniziative che permetteranno
a tutti non solo di conoscere
il volontariato, quanto piuttosto di
vivere un’esperienza e creare relazioni;
le organizzazioni di volontariato,
infatti, intendono sviluppare
così un rapporto attivo e interattivo
con quanti prenderanno parte alla
Rassegna, in particolare con i tanti
studenti che rappresentano la comunità
di domani.
Le tematiche delle attività e dei
laboratori attingono dall’impegno
quotidiano delle organizzazioni e
dei loro volontari, spaziando dall’alimentazione
alla musica, dall’arte marinaresca
alla sartoria sociale, dalla
prevenzione alla tutela dei diritti di
tutti, dalla lotta allo spreco alimentare
a quella ai maltrattamenti su
uomini e donne, e tanto altro ancora.

Sono previste anche simulazioni e
dimostrazioni di protezione civile,
visite al Castello Aragonese e il laboratorio
sul consumo consapevole
“Tra mare e terra” di Coop Alleanza
3.0, che anche quest’anno sostiene
la Rassegna e interviene accanto al
volontariato per stimolare i giovani
visitatori ed essere cittadini responsabili.

Per tutto il pomeriggio, a partire
dalle ore 16, nel Castello Aragonese
si terrà “Go Deep – RelAzioni di
comunità attraverso il gioco”, attività
organizzata dal Csv Taranto
e guidata da “ComuniTazione”; è
un gioco di sviluppo comunitario
elaborato per costruire legami tra
le organizzazioni di volontariato e
la comunità, da sempre uno degli
obiettivi primari della Rassegna;
saranno così coinvolti i singoli volontari,
le loro organizzazioni e tutti
coloro che vorranno partecipare.
Fine ultimo è dimostrare la possibilità
di un cambiamento positivo
nelle RelAzioni!
Alle ore 18.45 Go Deep lascerà spazio
a un momento di approfondimento
sulla promozione del volontariato
nelle singole comunità e, come previsto
dalla recente Riforma del Terzo
settore, sul ruolo svolto in questo
ambito del CSV Taranto e degli Enti
locali; all’incontro parteciperanno,
infatti, le tre Amministrazioni comunali
– Massafra, Carosino e Martina
Franca – che sul tema hanno già sottoscritto
un protocollo d’intesa con il
Csv Taranto.

Numerosi altri i Comuni,
tra cui quello di Taranto, stanno
procedendo alla sottoscrizione di tale
protocollo per dare nuovo impulso al
volontariato sui loro territori.
La giornata di venerdì 26 ottobre si
concluderà, alle ore 19.30, nel Palazzo
degli Specchi del Municipio dove
si terrà il concerto “Songs, colonne
sonore e… un pizzico di Romanticismo”,
con il Trio Calliope che
eseguirà musiche di Carl Reinecke,
Michael Nyman e George Gershwin.
L’iniziativa è promossa dall’Associazione
ArmoniE, con le Associazioni
Le Pleiadi, Occhio fotografico,
Semplicemente Donne, Ragazzi in
Gamba Taranto.
La rassegna riapre le porte sabato
27 ottobre: alle ore 9.30, nella Sede
universitaria in via Duomo, è prevista
l’ormai tradizionale visita di
S.E. Monsignor Filippo Santoro,
Arcivescovo Metropolita di Taranto,
a sugellare un rapporto storico che
quest’anno vede la Arcidiocesi di Taranto
patrocinare la manifestazione.
Questo momento sarà allietato dalle
performance del Coro del Circolo
Auser di Montemesola e del Coro
degli alunni della Scuola secondaria
di I grado “Galilei”.

A seguire avrà inizio un ricco programma
di laboratori e attività a cura
delle organizzazioni partecipanti;
così come nella mattinata precedente,
anche sabato 27 ottobre saranno
attivi punti di interesse tematici –
salute e benessere, cultura, tutela dei
diritti, etc… – che ospiteranno desk
informativi di numerose organizzazioni
locali.
Nel pomeriggio sono in programma
numerose attività: ancora laboratori
gratuiti rivolti ai bambini su orto
e cucina consapevole, iniziative di
sensibilizzazione su temi di interesse,
momenti di intrattenimento con
protagonisti gli anziani, laboratori su
prodotti tipici locali rivolti agli adulti
ed altro ancora.
Si segnalano, in particolare, alle
ore 16.30 al Salone degli Specchi la
presentazione del Progetto Università
di strada nell’ambito dell’inaugurazione
dell’Anno Accademico
2018/2019 dell’Università Popolare
Zeus, mentre, alle ore 17 nella Sala
conferenze della Università in via
Duomo, si terrà “I bambini non
devono piangere”, un percorso meraviglioso
di volontariato sulla scia
tracciata dagli ‘ambulanzieri’ Afs
promosso da Intercultura Taranto
e dal Club per l’Unesco di Taranto;
l’iniziativa avrà come protagonista il
professor Piero Abbruzzese, il noto
cardiochirurgo infantile tarantino
che in Somalia ha fondato l’Ospedale
pediatrico di Arghesia. Seguirà,
sempre all’interno della Sala conferenze
dell’Università, il concerto del
pianista Miguel Ribeiro Teixeira.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche