x

21 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 21 Maggio 2022 alle 00:12:00

Cronaca

​Fattura elettronica, parte la campagna di Confartigianato​

Nei giorni scorsi il primo seminario


Fatturazione elettronica, parte la campagna
informativa. Confartigianato, Ordine dei Commercialisti di
Taranto ed Agenzia delle Entrate in campo per semplificare
gli adempimenti a carico delle imprese, connesse all’obbligo di
fatturazione elettronica che entrerà in vigore da gennaio 2019.
I frutti si sono iniziati a vedere già nel primo seminario con
le imprese.

All’evento, organizzato da Confartigianato, hanno
preso parte, in qualità di relatori, i rappresentanti dell’Ordine
dei Commercialisti di Taranto.
Il segretario provinciale di Confartigianato, Fabio Paolillo, ha
indicato nella fattura digitale «uno dei tanti cambiamenti nel sistema
fiscale che costituiscono una sfida per riqualificare i servizi
associativi e riadeguare le competenze per poter rispondere al
meglio alle aspettative degli imprenditori». Impegno sul fronte
dei servizi ma anche nella battaglia per ottenere semplificazioni
nelle procedure per attuare il nuovo obbligo.
E proprio le modifiche sollecitate da Confartigianato sono
contenute nel decreto fiscale da poco varato dal Governo.

«Ora occorre farsi trovare pronti a recepire le nuove procedure
digitali, rendendole snelle e veloci e per questo serve lo sforzo
e la buona volontà di tutti per applicare la fatturazione elettronica
che costituisce, come noto, uno strumento innovativo
finalizzato soprattutto a prevenire i fenomeni di evasione. La
fatturazione elettronica è un passo avanti importante e bisogna
partire preparati con il piede giusto. A poco più di due mesi
dall’avvio dell’obbligo di fatturazione elettronica del 1° gennaio
2019 – commenta Paolillo – la nostra associazione è impegnata
a portare a conoscenza degli associati e delle piccole e medie
imprese in generale non solo tutti gli adempimenti necessari
per arrivare alla data zero preparati e senza preoccupazioni.
Dopo l’incontro di martedì scorso ce ne saranno altri dislocati
nei principali comuni della provincia. Incontreremo gli imprenditori
con specifici appuntamenti sul territorio, un vero e
proprio “tour”, per dare risposte e aiuti concreti alle imprese
per svolgere al meglio la loro attività.

Per questo invitiamo gli
imprenditori a restare tranquilli e concentrati sul lavoro, di non
farsi prendere dalla frenesia nel buttare via soldi accollandosi
esosi contratti per consulenze e programmi. La procedura alla
fine è semplice. Prima cosa da fare è invece quella di relazionarsi
con il proprio commercialista per pianificare il tutto, sapendo
che comunque c’è sempre Confartigianato al proprio fianco per
tutto l’aiuto che dovesse necessitare.

Un certo malcontento per
questo nuovo adempimento è palpabile – continua Paolillo – si
tratta di un passaggio che sta giustamente preoccupando i titolari
e i collaboratori delle pmi del nostro territorio, chiamate a fare
un enorme sforzo di adeguamento. La fatturazione elettronica
è un tema scottante e la dimostrazione è nel boom di partecipazione
avuto al primo seminario. Anche in questa nuova
stagione economica vogliamo essere concretamente al fianco
degli imprenditori del territorio, mettendo a disposizione risorse
e competenze e cercando di alleggerire, con un assistenza mirata
di accompagnamento all’applicazione della procedura, il carico
di lavoro che si fa sempre più pesante per le nostre imprese. E
per questo ringraziamo l’Ordine dei Commercialisti di Taranto
e la Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate che hanno
inteso rendersi da subito disponibili».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche