24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Giugno 2021 alle 14:31:49

Cronaca

​Al “mercatino” di Salinella trovata merce rubata​

Operazione della Polizia domenica mattina


La merce rubata? Era
in vendita al cosiddetto “mercatino
della pulci”, al Rione Salinella.
Nella mattina di ieri, domenica, i
poliziotti della Squadra Volante si
sono recati nei pressi del mercato
domenicale perché un commerciante
aveva riconosciuto, senza ombra
di dubbio, gli “smartphone” che lo
scorso 22 ottobre erano stati rubati
dalla sua attività commerciale di
assistenza e riparazione di telefoni
cellulari.
Sul posto i poliziotti hanno così
fermato le tre persone, intente alla
vendita della merce in questione
messa in bella mostra su un tavolino
di plastica.

I tre fermati, tutti di nazionalità
rumena, padre di 43 anni e due fi gli
rispettivamente di 18 e 13 anni,
sono stati accompagnati negli uffi ci
della Questura per gli accertamenti
del caso.
Nel frattempo – a seguito di una
dettaglia e documentata descrizione
fornita – il commerciante
derubato ha potuto dimostrare la
proprietà dei dieci cellulari e dei
due tablet recuperati. Nel corso
dei controlli è anche risultato che i
documenti del padre, carta d’identità
e patente, erano palesemente
contraffatti.
Tutti e tre i fermati sono stati
denunciati in stato di libertà per
ricettazione. Il padre anche per
possesso di documenti falsi.
Nelle scorse settimane del mercatino
delle pulci al rione Salinella
si era parlato per i tantissimi rifi uti
che vengono lì lasciati quando gli
“espositori” lo lasciano, nel primo
pomeriggio.

Sempre ieri mattina, nel corso di un mirato servizio antidroga,
i “Falchi” della Squadra Mobile,
hanno proceduto alla perquisizione
in casa di un 44enne tarantino, già
conosciuto per reati in materia di
sostanze stupefacenti, che in casa
aveva probabilmente avviato una
coltivazione di alcune piante di
marijuana.
Il controllo, iniziato intorno alle
10 di ieri mattina, ha confermato
quanto sospettato dai poliziotti.
Nella cucina della casa sono stati,
infatti, trovate quattro piante di
marijuana dell’altezza di circa un
metro.
L’uomo, è stato poi accompagnato
negli Uffi ci della Questura e denunciato
in stato di libertà.
Le piante sono poi sequestrate per
la successiva distruzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche