Cronaca

​Il padre della bimba sceglie di non parlare​. Il suo avvocato rinuncia a difenderlo

L'arrestato ​si avvale della facoltà di non rispondere davanti al giudice​


Il padre della bimba di sei anni che continua a lottare disperatamente per restare in vita è stato ascoltato questa mattina dal Gip del Tribunale di Taranto. O meglio, non è stato ascoltato, visto che si è avvalso della facoltà di non rispondere.

E al termine dell’udienza di convalida il suo legale Fabio Nicola Cervellera in una dichiarazione a Taranto Buonasera ha annunciato: «Ragioni
morali e personali mi portano a
dover rinunciare al mio mandato
difensivo che non potrei svolgere con
equilibrio e con la dovuta serenità».

Tutti i particolari di questa intensa giornata nell’edizione di oggi di Taranto Buonasera in distribuzione a partire dalle 16.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche