Cronaca

​Abusò di una bimba, condannato a 5 anni​

Pena confermata in Corte d’Appello per un pensionato


Confermata la pena
a cinque anni di reclusione ad un
pensionato per aver violentato una
bimba di sei anni.
La sentenza, è stata emessa dai
giudici della Corte d’Appello di
Taranto, nei confronti di un settantacinquenne
residente in un paese
della provincia jonica. L’uomo in
primo grado era stato condannato,
dal gup, che lo aveva giudicato con
il rito abbreviato.

Un brutta storia
che è avvenuta nel 2014. Secondo
l’accusa il pensionato avrebbe condotto
nella sua abitazione la figlioletta
di una sua parente e avrebbe
abusato di lei. La mamma della
piccola si sarebbe fidata del parente
e qualche volta le avrebbe affidato
la figlioletta.
Il settantacinquenne avrebbe però
portato la bambina nella sua abitazione
e l’avrebbe violentata.
Presentata la denuncia per il pensionato
è arrivato il momento del
processo. Il suo difensore ha chiesto
il processo con lo sconto e il settantacinquenne è stato condannato
a cinque anni di reclusione, pena
poi confermata in secondo grado.

Alla famiglia della piccola vittima, che si è costituita parte civile tramite
l’avvocato Dario Iaia, è stata
riconosciuta una provvisionale di
diecimila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche