30 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Luglio 2021 alle 06:57:00

Cronaca

​Rubano alimenti ad un’associazione​ ma finiscono in manette

Decisivo l'allarme fatto scattare da un agente libero dal servizio


Rubano in un deposito
alimentare: arrestati dalla Polizia di Stato.

Un agente del Commissariato di Martina Franca,
libero dal servizio, mentre era a bordo della sua
auto, ha notato per strada P.C. martinese già noto
alle forze dell’ordine e dedito abitualmente ai
furti e particolarmente abile nel forzare porte e
saracinesche di locali e garage.
Insospettito dalla quella presenza, l’agente ha
iniziato in maniera discreta a seguirlo, fin quando
ha avuto la convinzione che l’uomo aveva
preso di mira alcuni box interrati di un palazzo.
L’attesa ed i sospetti del poliziotto hanno avuto
conferma dopo una decina di minuti quando
il cancello dello stabile si è aperto ed un’auto
Citroen C1 è uscita con a bordo il sospettato
ed alla guida un suo complice, poi identificato
in L. C. di trentasei anni.

Sul sedile posteriore delòa macchina il poliziotto
ha notato una notevole quantità di cassette di
plastica piene di alimenti.
Avendo la certezza che il sospettato avesse
compiuto un furto, l’agente libero dal servizio
al volante della sua auto si è messo ad inseguite
la macchina con a bordo i presunti ladri.
Ha allertato immediatamente i suoi colleghi
del Commissariato, i quali nel giro di pochi
minuti sono riusciti a bloccare la Citroen con
i due uomini a bordo sulla SS 172 in direzione
di Taranto.
All’interno dell’auto fermata i poliziotti hanno
recuperato, come detto, una notevole quantità
di alimenti custoditi in cassette di plastica, che
come poi accertato erano appena stati rubati da
un box di proprietà di un associazione di Promozione
Sociale.

I due colti sul fatto sono stati
accompagnati negli uffici del Commissariato e
dopo le formalità di rito dichiarati in arresto.
Tutta la merce rubata è stata restituita ai proprietari
che nel frattempo erano giunti sul posto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche