Cronaca

​La “Più Bugiarda d’Italia” cede il titolo a Di Maio​

Le parole della vincitrice del Campionato italiano


Ha vinto il “Campionato italiano della bugia
2018”; è la più bugiarda d’Italia, ma ha preso una decisione
solenne: ha compreso che c’è chi è più meritevole di lei del
prestigioso titolo che quest’anno è stato aggiudicato nella
manifestazione che si è tenuta nelle scorse settimane a
Le Piastre, vicino Pistoia. E così la tarantina Anna Paola
Lacatena ha scelto di passare la mano e ha ceduto il titolo…
a chi? Al ministro per lo sviluppo economico Luigi Di Maio.

Sì, proprio lui, il vice presidente del consiglio che ha appena
definito il passaggio dell’Ilva ad Arcelor Mittal. Anna
Paola ha scritto a Concita De Gregorio, su Repubblica, per
comunicare la sua clamorosa decisione. E la nota giornalista
ha pubblicato la lettera nella sua rubrica “Invece Concita”,
con tanti ringraziamenti. Anna Paola Lacatena aveva
vinto il titolo grazie ad un racconto nel quale un nonno
raccontava al suo nipotino che l’Ilva era una fabbrica di
nuvole: la rassicurante bugia, appunto. «Come vincitrice
ex aequo del campionato Italiano della Bugia – scrive
Anna Paola – ho preso una decisione. Nonostante mi sia
guadagnata sul campo l’appellativo di più bugiarda d’Italia:
non mi sento degna. Non credo di meritarlo davvero. Sono
convinta che ci sia chi ha più diritto di me all’ambito titolo.
Per tale ragione rinuncio a favore dell’attuale ministro dello
Sviluppo economico e ministro del Lavoro e delle Politiche
sociali, onorevole Luigi Di Maio. Non sono necessari
ringraziamenti, lo faccio perché credo in questo Paese e nella
meritocrazia di cui è portatore».

Non c’è altro da aggiungere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche