12 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 12 Maggio 2021 alle 06:11:00

Cronaca

Simona sarà cremata

La ragazza tarantina morta sotto le macerie: i funerali appena la salma sarà rientrata in Italia. La famiglia chiede riservatezza


TARANTO – La famiglia Carpignano ha ringraziato quanti hanno fatto sentire la loro vicinanza in questo momento tragico e ha chiesto che sia rispettata la privacy. Un atto di coraggio in un periodo storico in cui, purtroppo, si tende sempre più a spettacolarizzare il dolore. “In particolare ringraziamo l’arcivescovo di Taranto, Sua Eccellenza mons. Filippo Santoro, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, il presidente della Provincia di Taranto, Giovanni Gugliotti, l’Amministrazione Comunale di Taranto e il Rettore dell’Università del Salento, Vincenzo Zara – si legge in una nota della famiglia- la tragicità dell’evento ha certamente scosso le coscienze della comunità tarantina, ma la famiglia è certa che, tale slancio di cordoglio e vicinanza sia stato dettato anche dal profilo caratteriale di Simona che, grazie al contributo di chi l’ha conosciuta, è emerso durante l’evolversi degli eventi accaduti a Marsiglia.Secondo la volontà espressa in passato da Simona, la sua salma sarà cremata. Al rientro delle ceneri di Simona in Italia, sarà celebrata una funzione religiosa che rappresenterà un momento di raccoglimento per quanti hanno avuto la fortuna di conoscerla- prosegue la nota- esprimiamo il desiderio affinché la funzione in ricordo di Simona si svolga in modo strettamente privato. Ciò rappresenta il modo di essere di Simona, sempre pronta a spendersiper gli altri mantenendo un profilo basso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche