Cronaca

Tragedia di via Galesio, «Morire così è da terzo mondo»

​Le parole del presidente dell’Anmil di Taranto, Emidio Deandri​


“Troppo bassa l’attenzione
verso la sicurezza”. Così
il presidente dell’Anmil di Taranto,
Emidio Deandri sulle morti bianche
avvenute stamattina in via Galeso,
nel rione Tamburi.
“Attenderemo che le indagini degli
organi inquirenti e dello Spesal
diano conferme e maggiori dettagli
su quanto accaduto questa mattina
in via Galeso. Per ora ci limitiamo a
dire alle famiglie delle due vittime
di urlare la loro rabbia e noi saremo
pronti a raccoglierla, perché morire
così è da terzo mondo- dice il presidente
dell’Anmil commentando
la tragica notizia della morte di due
operai edili precipitati dall’altezza
di circa dieci metri durante i lavori
di ristrutturazione di una palazzinaqueste
morti bianche sono figlie di
incuria e di un calo di attenzione
rispetto alle condizioni minime di
sicurezza in cui si dovrebbe lavorare
in ogni cantiere – conclude Emidio
Deandri – e qualora si dovesse accertare
l’assenza o l’impraticabilità
di quei dispositivi che assicurano la
vita dei lavoratori sarà opportuno
chiedere ragione di tali gravi perdite
in tutte le sedi opportune”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche