Cronaca

​Fruttivendolo nasconde due pistole nel negozio: preso ​

Arrestato dai “Falchi” grazie ad agente libero dal servizio


Nasconde la pistola
sotto l’affettatrice: arrestato dalla
Polizia di Stato
Ieri sera, intorno alle 19, un poliziotto
libero dal servizio, mentre
passeggiava in via Zara ha notato
un fruttivendolo, già noto alle forze
dell’ordine, che all’interno del suo
esercizio commerciale aveva una
pistola che poi ha nascosto sotto il
giubbotto.
Insospettito da questo strano atteggiamento
l’agente ha allertato la
sala operativa della Questura che
in pochi minuti ha fatto intervenire
due equipaggi dei “Falchi” nel luogo
indicato.

L’uomo, identificato in Carmine
Tardiota di cinquantadue anni,
era in compagnia di altri due suoi
parenti e nel corso del successivo
controllo è stato trovato in possesso
di una pistola marca Beretta calibro
7.65, completa di caricatore con
sette proiettili e il colpo in canna.
La successiva perquisizione scattata
all’interno del negozio ha consentito
ai poliziotti in borghese della
sezione “Falchi” di recuperare nel
retrobottega, sotto un’affettatrice,
un’altra pistolamarca Bruni mod.
Police calibro 8 a salve opportunamente
modificata e perfettamente
funzionante, anche questa completa
di caricatore con cinque cartucce.

Al termine dell’operazione il fruttivendolo
di cinquantadue anni è stato
dichiarato in arresto e messo a disposizione
dell’autorità giudiziaria.
Invece a Grottaglie agenti del locale Commissariato hanno svolto mirati
servizi finalizzati al contrasto del
lo spaccio di droga soprattutto tra
i giovanissimi.
Nel corso dei servizi hanno eseguito
numerose perquisizioni presso
circoli ricreativi e bar, solitamente
frequentati da ragazzi grottagliesi.
In uno di questi controlli, l’attenzione
degli agenti su un sospetto
andirivieni di giovanissimi, per lo
più minori, dall’abitazione di un
diciassettenne già noto alle forze
dell’ordine.
Intuendo che il giovane potesse
nascondere sostanza stupefacente,
dopo aver effettuato un lungo appostamento,
i poliziotti sono entrati in
azione procedendo ad una perquisizione
domiciliare che ha consentito
di rinvenire 22 dosi di marijuana,
già confezionate, e pronte per essere
smerciate.
Accompagnato in Commissariato, il
giovane è stato denunciato in stato
di libertà per detenzione ai fini di
spaccio di sostanze stupefacente ed
affidato al padre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche