27 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Luglio 2021 alle 23:04:00

Cronaca

Una lite tra automobilisti il movente dell’aggressione


TARANTO – Potrebbe essere un banale problema di viabilità la scintilla che ha fatto scattare l’aggressione verso Nico Pillinini, il vignettista della Gazzetta del Mezzogiorno. Ieri mattina l’uomo stava tornando a casa dopo aver lasciato la madre. Una domenica mattina come tante. Ma ad un certo punto, arrivato in viale Virgilio, all’altezza di via delle Ceramiche, é avvenuta l’aggressione. Il vignettista ha raccontato alla polizia che un’ auto verde pistacchio ha bloccato il passaggio e un uomo sui 35 anni, con barba, capelli lunghi e ben piazzato, ha aperto lo sportello e gli ha tirato un paio di calci. A quel punto Pillinini ha temuto il peggio, perché l’uomo ha cercato di estrarre qualcosa dalla giacca.

Fortunatamente non si trattava di una pistola, ma di una bomboletta, di quelle da difesa che contengono spray urticanti. Il giornalista ha cercato di difendersi, ma lo spruzzo della bomboletta l’ha subito accecato. Qualcuno si é fermato a soccorrerlo, mentre l’aggressore é scappato via. Pillinini é stato portato all’ospedale Moscati, dove hanno accertato che la cornea non ha subito conseguenze. Il vignettista ha raccontato la sua esperienza su facebook e ha lanciato il suo appello sul social network: “Sono stato portato con l’ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale Nord. Lì sono rimasto diverse ore. Ora ricomincio a vedere in maniera offuscata. Se qualcuno avesse visto un’auto verde pistacchio…”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche