26 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 26 Novembre 2020 alle 06:40:39

Cronaca

​Raffica di controlli: un arresto e sei denunce a Taranto

Il bilancio di una serie di operazioni dei Carabinieri


Un arresto e sei denunce a piede libero sono il bilancio di un servizio di controllo straordinario del territorio eseguito dalla Compagnia Carabinieri di Taranto e finalizzato alla prevenzione e repressione di reati in genere.

Il Nucleo Operativo Radiomobile e le Stazioni di Taranto Principale, Taranto San Cataldo, Taranto Nord, Taranto Salinella, Talsano e Leporano, nel corso di tale attività, in esecuzione di un ordine di carcerazione hanno tratto in arresto e sottoposto alla detenzione domiciliare, un 71enne, tarantino condannato ad espiare anni 1 di reclusione perché riconosciuto colpevole di evasione fiscale.

Nel medesimo contesto operativo sono state denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria tarantina i gestori di tre circoli privati e più specificatamente: due per contrabbando di sigarette in quanto nel corso del controllo venivano rinvenuti nei locali rispettivamente kg. 5,100 e Kg. 1,360 di sigarette, di varie marche, privi di sigilli dei Monopoli di Stato; uno per furto di energia elettrica in quanto venivano accertate manomissioni al contatore elettrico del locale.

Al gestore di uno dei circoli veniva contestualmente notificata l’ordinanza di chiusura emessa dal Sindaco del Comune di Taranto per inottemperanza delle normative vigenti in tema di somministrazione di alimenti e bevande mentre per gli altri due venivano avviate le medesime procedure amministrative.

Inoltre tre pregiudicati tarantini, sottoposti a misure alternative alla detenzione e/o di sicurezza sono stati denunciati in stato di libertà in quanto al momento del controllo non erano in casa; in particolare uno per violazione degli obblighi inerenti la Sorveglianza Speciale di P.S. alla quale era sottoposto mentre due per evasione dagli arresti domiciliari.

Nell’ambito dei controlli alla circolazione stradale venivano redatte 21 contravvenzioni al C.d.S. di cui 7 a carico di altrettante persone sorprese ad esercitare attività di parcheggiatori abusivi nonché 14 per varie violazioni tra cui la mancata copertura assicurativa obbligatoria, l’omessa revisione dei veicoli e guida di motoveicoli senza l’uso del casco protettivo contestando sanzioni per circa 8.000,00 euro ed la conseguente decurtazione di 30 punti sulle patenti degli indisciplinati automobilisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche