28 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Novembre 2021 alle 17:57:00

Cronaca

Uccide la figlia e poi si spara. Dramma in famiglia a Leporano


LEPORANO – Ha ucciso la figlia di 28 anni, quindi si è ammazzato, sparandosi. Un dramma terribile, quello andato in scena stamattina a Leporano. Un vigilante, Emidio Fanelli, 56 anni, ha ammazzato la figlia, Rossana, con cui viveva in una casa di via Vivaldi. Sul fatto indagano i carabinieri, chiamati a decifrare il giallo. L’uomo ha sparato con la pistola d’ordinanza, calibro 9.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione e i colleghi della Scientifica, che hanno ascoltato i testimoni. La guardia giurata, da tempo in cassa integrazione, ha preso la pistola sparando contro la figlia e ha usato la stessa arma per suicidarsi. L’omicidio-suicidio è avvenuto alle spalle della locale caserma dei carabinieri. I carabinieri che stanno indagando ipotizzano come la figlia della guardia giurata, studentessa universitaria, possa essere stata colpita mentre tentava di disarmare il genitore, sorpreso nel momento in cui stava per suicidarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche