06 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Dicembre 2021 alle 07:14:52

Cronaca

Schiacciato dal locomotore. Perde la vita giovane operaio


TARANTO – Tragedia all’Ilva: un giovane operaio è morto schiacciato tra il locomotore e un vagone. Claudio Marsella, ventinove anni, originario di Mesagne e residente a Oria ha perso la vita, stamattina, in un incidente sul lavoro avvenuto in prossimità del quinto sporgente. Da una prima ricostruzione è emerso che poco prima delle nove il giovane, in forza al movimento ferroviario, stava agganciando il locomotore ad un vagone quando, per cause sulle quali in queste ore stanno facendo accertamenti gli ispettori del lavoro e la polizia, sarebbe rimasto schiacciato tra i due pesanti mezzi. La tragedia si è verificata nei pressi di uno dei moli interni al recinto dello stabilimento, il reparto Mof, nel quale il 29enne stava lavorando.

Fatale sarebbe stata una delle operazioni di aggancio della motrice ai vagoni. Il locomotorista ha riportato gravi lesioni al torace e la frattura del femore. A soccorrere Marsella sono stati alcuni colleghi. Le sue condizioni erano già molto gravi all’arrivo dell’ambulanza del 118, che ha trasportato il dipendente d’urgenza all’ospedale SS. Annunziata. Marsella, purtroppo, è deceduto poco dopo il ricovero. Da tre anni non si verificava un incidente mortale all’interno del colosso siderurgico. L’ultima vittima un cittadino dell’Est Europa che stava lavorando al rifacimento di un capannone nel reparto laminatoio a freddo, il Laf. L’operaio, che era dipendente di una ditta dell’indotto, perse la vita dopo un volo di alcuni metri. A tre anni di distanza, purtroppo una nuova tragedia che questa volta ha avuto come vittima un giovane operaio residente nella provincia brindisina, che è dipendente dello stabilimento siderurgico.

S.S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche