28 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 28 Ottobre 2020 alle 19:53:45

Cronaca

Furti, truffa e violenza: 7 arresti e 10 denunce

Il bilancio di una serie di controlli da parte dei Carabinieri


E’ di 7 arresti e 10 denunce a piede libero e 2 persone segnalate quali assuntori di sostanze stupefacenti il bilancio di un servizio di controllo straordinario del territorio, disposto dalla Compagnia Carabinieri di Martina Franca, finalizzato alla prevenzione e repressione di reati in genere.

Il Nucleo Operativo Radiomobile e le Stazioni di Martina Franca, San Giorgio Jonico e Grottaglie, nel corso di tale attività, in esecuzione di ordini di carcerazione hanno tratto in arresto e:

condotto presso la locale Casa Circondariale:

-un 54enne di San Giorgio Ionico, condannato ad espiare anni 3 mesi 2 di reclusione perché riconosciuto colpevole di furto;

-un 47enne di Monteparano, condannato ad espiare mesi 9 di reclusione perché riconosciuto colpevole di truffa;

-un 47enne di Grottaglie, condannato ad espiare anni 2, mesi 5 e giorni 29 di reclusione perché riconosciuto colpevole di furto;

sottoposto alla detenzione domiciliare:

-un 56enne di Grottaglie, condannato ad espiare anni 1 di reclusione perché riconosciuto colpevole di resistenza a P.U. e lesioni personali;

-un 52enne di Grottaglie, condannato ad espiare mesi 4 di reclusione perché riconosciuto colpevole di furto;

-un 56enne di Monteiasi, condannato ad espiare anni 1 e mesi 10 di reclusione perché riconosciuto colpevole di furto e violenza privata;

-un 48enne di Martina Franca, condannato ad espiare giorni 15 di reclusione perché riconosciuto colpevole di guida in stato di ebrezza;

Nel medesimo contesto, sono state denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria tarantina 10 persone ritenute responsabili di diversi reati: 2 per furto aggravato; 2 per violazione delle prescrizioni derivanti dalla misura degli arresti domiciliari a cui erano sottoposti; 1 per violazione delle prescrizioni derivanti dalla misura alternativa dell’Affidamento in prova ai S.S. a cui era sottoposto; 1 perché a seguito di perquisizione personale è stato trovato in possesso, senza giustificato motivo, di un coltello a scatto con lama lunga cm 9 che è stato posto sotto sequestro; 1 per combustione di rifiuti urbani indifferenziati e speciali; 1 per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, perché trovato in possesso di gr. 19,5 di hashish che, sottoposta a sequestro, verrà analizzata dai militari del L.A.S.S. del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto; 2 perché trovati alla guida dei rispettivi veicolo privi di copertura assicurativa e recidivi nella guida senza patente perché mai conseguita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche