Cronaca

​«Grazie al CiS anche i Tamburi avranno un lungomare»​

Con i fondi del Contratto Istituzionale di Sviluppo


«I Tamburi avranno un lungomare! Chi
l’avrebbe mai detto. Eppure anche i residenti di quel
quartiere avranno finalmente diritto a passeggiare con
un affaccio marino.
Sarà possibile grazie ai finanziamenti del CiS, il Contratto Istituzionale di Sviluppo, firmato nel 2015 dal
Governo Renzi con uno stanziamento per la città di
svariati milioni di euro».

Così Giampiero Mancarelli,
segretario provinciale del Partito Democratico.
«Nella giornata di mercoledì 12, infatti, la Giunta
comunale, presieduta dal sindaco Melucci, ha deliberato relativamente agli interventi previsti nel CiS per
il rione Tamburi: gli alloggi Erp fra cui: 126 alloggi
di edilizia pubblica, suddivisi fra Paolo VI (32 alloggi), Tamburi (32 alloggi), Tre Carrare (32 alloggi) e
San Vito (30 alloggi), «secondo un modello ubicativo
“spazio-diluito” per favorire processi di integrazione
sociale»; ed, inoltre, nel piano di complessiva rigenerazione urbana rientrano la foresta urbana e, soprattutto, il lungomare terrazzato sul Mar Piccolo. Una
passeggiata che permetterà l’affaccio al mare con un
percorso che costeggia il Mar Piccolo dai binari della
ferrovia, fra la stazione centrale e il casello ferroviario
di via Galeso».

«Una città nuova» dice Mancarelli «che valorizza e
ammira il suo panorama a partire dalla rinascita delle
periferie. Questi sono i frutti degli impegni concreti e
rivoluzionari prodotti dal Pd in questi anni: la copertura dei parchi per bloccare lo spolverio e il CiS per
la rigenerazione urbana.
Mentre, quindi, da un lato senza sosta l’Amministrazione comunale rende operativi e utilizza le risorse
messe a disposizione per Taranto, il Governo giallo
verde e i suoi rappresentanti stanno bloccando tutte le
altre risorse esistenti nel CiS che, ad oggi, dopo oltre
6 mesi non si è mai riunito».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche