Cronaca

​Consegnate a Taranto le Onorificenze al Merito della Repubblica

Tra i premiati anche il Brigadiere Capo dell’Arma dei Carabinieri Leonardo Luccarelli


Sono state consegnate dal Prefetto della provincia di Taranto, Donato Cafagna, le 18 le onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana – OMRI, concesse il 2 giugno scorso dal Presidente della Repubblica On. Sergio Mattarella, in occasione della festa della Repubblica.

La cerimonia si è svolta ieri nel il salone di Rappresentanza della Prefettura di Taranto, alla presenza delle massime autorità civili, militari e religiose.

Il prestigioso ed ambito riconoscimento, quale primo fra gli Ordini nazionali, è destinato a “ricompensare particolari benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari”. I diplomi sono stati consegnati dal Procuratore presso il Tribunale dei minorenni di Taranto dott. Pina Montanaro, Sostituto procuratore aggiunto presso il Tribunale di Taranto dott. Maurizio Carbone, Procuratore Capo della Procura della Repubblica Carlo Maria Capristo, Presidente del Tribunale per i Minorenne Bombina Santella e altre autorità.

Tra gli insigniti anche il Brigadiere Capo dell’Arma dei Carabinieri Leonardo Luccarelli, in servizio da molti anni presso l’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Massafra, il cui titolo è stato consegnato dal Presidente del Tribunale di Taranto Dott.Franco LUCAFO’, già decorato in passato dal Ministero della Difesa con il DISTINTIVO D’ONORE di “FERITO IN SERVIZIO”, onorificenza di rara attribuzione concessa ai Militari che hanno rischiato la vita e che hanno riportato gravi ferite e lesioni durante il servizio, essendo rimasto gravemente ferito durante un violentissimo conflitto a fuoco con malviventi armati di kalashnikov.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche