Cronaca

​Piano del commercio, la bozza in Giunta​ comunale

L'amministrazione ha preso atto della bozza


«Non si può pensare
che la semplice e mera repressione di fenomeni di abusivismo ed
illegalità possa fondare una reale
rinascita economica della città:
serve anche una programmazione
positiva di valorizzazione e sviluppo, che solo una pianificazione
oculata può garantire».

Nella seduta del 27 dicembre la
Giunta comunale ha preso atto
della bozza del Piano del Commercio su Aree Pubbliche, che andrà
a regolamentare l’esercizio delle
attività di vendita presso i mercati
rionali al dettaglio e le attività dei
venditori ambulanti.
«Nel corso del 2018 – spiega l’assessore comunale allo Sviluppo Economico, Valentina Tilgher – abbiamo avviato una attività di verifica
ed analisi dei dati sociodemografici
ed economici relativi al commercio su aree pubbliche (i cosiddetti
mercati al dettaglio e venditori
ambulanti) al fine di arrivare ad una
razionalizzazione del comparto ed
alla successiva definizione di una
strategia di valorizzazione dello
stesso. Il culmine di tale attività
avrà la sua compiuta formalizzazione nel Piano del Commercio su
aree pubbliche, atto prodromico del
più complesso piano Strategico del
Commercio, la cui realizzazione
rappresenta un obiettivo dell’Amministrazione Melucci per il primo
semestre del 2019.

La presa d’atto della bozza del
Piano del Commercio su aree
pubbliche, effettuato dalla Giunta
comunale, rappresenta l’atto di
avvio del processo partecipativo
che, con il coinvolgimento positivo
di tutte le parti sociali ed il coinvolgimento della massima assise cittadina, porterà auspicabilmente
entro febbraio all’adozione di tale
atto, consentendo al settore del
commercio su aree pubbliche di
ricevere la necessaria attenzione e
la valorizzazione che gli operatori
virtuosi meritano».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche