27 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Luglio 2021 alle 21:58:00


TARANTO – Droga sull’asse Bari -Taranto e cocaina ed eroina a fiumi tra Tamburi e Paolo VI: 24 arresti della Polizia. Il gruppo di pusher con a capo Giulio Modeo, figlio del boss Claudio, aveva avviato un fiorente traffico di cocaina e di eroina che venivano acquistate nelle province di Bari e Brindisi e spacciate sul mercato tarantino e soprattutto nei rioni periferici. Dopo 5 anni di indagini condotte dagli investigatori della Squadra Mobile diretti dal dottor Roberto Giuseppe Pititto la scorsa notte il blitz Centauro” attraverso il quale sono state eseguite ordinanze di custodia cautelare per associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

I provvedimenti sono stati emessi dal gip presso il Tribunale di Lecce, Vincenzo Brancato su richiesta del sostituto procuratore della DDA, Alessio Coccioli. Arrestati il trentaduenne Cosimo Boccuni, il cinquantatreenne Francesco Buonfrate, il trentunenne Nicola Capozza, Michele e Paolo Ciccolella, rispettivamente di trenta e quarantasette anni, il ventinovenne Giovanni D’Ancona, il 31enne Vincenzo D’Ancona, il quarantaduenne Angelo De Leonardo, il trentatreenne Nicola Fanelli, il trentaduenne Agostino Guarino, il ventinovenne Giulio Modeo (già detenuto ), il trentenne Francesco Molinaro, il trentasettenne Massimo Nardelli, il 25enne Michelangelo Palmieri, il quarantasettenne Pasquale Pastore, il cinquantunenne Antonio Potenza, il trentottenne Leonardo Ruta, la trentaquattrenne Giovanna Trillo, il trentenne Nicola Valentini, Alessio e Antonio Viggiani rispettivamente di ventiquattro e trenta anni. Hanno ottenuto gli arresti domicliari la trentottenne Lucia Portacci, la 28enne Maria Palmieri e la ventisettenne Fabiana Fonzino. Il blitz è stato illustrato nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta stamattina nella Questura di via Palatucci. All’operazione hanno preso parte 150 agenti provenienti dalle Squadre Mobilei di Bari, Lecce e Brindisi, dei Reparti prevenizione crimine di Bari, Lecce e Potenza e del Reparto Mobile di Taranto. Nel corso della complessa operazione durata circa cinque anni in più circostanze gli agenti della Squadra Mobile hanno posto sotto sequestro quattro chili di eroina e un chilo di cocaina, L’organizzazione aveva fornitori a Bari, nei quartieri Japigia e Madonelle e a Brindisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche