22 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Aprile 2021 alle 15:06:21

Cronaca

Aggiravano il fisco per ottenere gli aiuti. Undici denunciati


TARANTO – Aggiravano il fisco per ottenere aiuti sociali. Undici persone sono state denunciate dalla Guardia di Finanza perché dichiaravano redditi minimi per ottenere i contributi e gli aiuti erogati dagli enti pubblici in favore delle classi sociali più deboli. I militari della tendenza di Manduria hanno eseguito controlli a tappeto su buona parte dei Comuni del versante orientale della provincia ionica e spulciando tra le numerose carte hanno scoperto che alcune persone dichiaravano una condizione economia differente da quelle reale.

In pratica omettevano alcune importanti indicazioni dei redditi percepiti o del patrimonio immobiliare e mobiliare in maniera tale da poter ottenere i contributi che Comuni ed altri enti erogano per chi è in situazioni economiche difficili, ad esempio contributi di locazione, assegni di cura ecc. Contributi che spettano esclusivamente a chi, nel modello Isee, rientra in determinati parametri. I controlli sono stati eseguiti dalle Fiamme Gialle a tutela della spesa pubblica specificatamente nei territori di Manduria, Sava, Lizzano e Maruggio. Incrociando i dati di quanti ottengono gli aiuti sociali con quelle che sono le autodichiarazioni rilasciate e controllando l’effettiva condizione economica, i militari sono riusciti a scovare undici persone che sono state denunciate per percezione indebita di erogazioni a danno dello Stato. Nei loro confronti sono state attivate tutte le misure per cercare di recuperare le somme indebitamente percepite e quindi sottratte agli enti pubblici, ma soprattutto a chi davvero vive in condizioni economiche disagiate e che avrebbe davvero bisogno degli aiuti pubblici. Veri poveri insomma che, invece, attendono di potersi garantire una vita dignitosa contando sugli aiuti sociali. Un pugno di ferro quello dei militari della Guardia di Finanza per garantire giustizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche