27 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Luglio 2021 alle 23:04:00

Cronaca

Spari dopo la messa. Arrestato l’autore


TARANTO – Spari tra la folla, arrestato l’autore. Nel corso della notte, al termine delle serrate indagini scattate dopo il ferimento del 42enne, ieri in via Blandamura, nei pressi della Concattedrale, nell’ora di punta, gli agenti della Squadra mobile in collaborazione con i militari del comando provinciale dei carabinieri, hanno tratto in arresto Francesco Costantino, tarantino di 48 anni, ritenuto responsabile del ferimento. L’uomo, già identificato nelle ore successive all’episodio e ricercato dalle forze dell’ordine, si è presentato spontaneamente nella stessa serata presso gli Uffici della Squadra Mobile, ammettendo le proprie responsabilità sull’accaduto senza tuttavia chiarire le ragioni all’origine dell’azione delittuosa.

Costantino, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato posto agli arresti domiciliari. Le indagini continuano per fare piena luce sull’episodio. Un episodio che, come si diceva, ha destato allarme tra la gente che ieri si trovava nei pressi della chiesa per la messa. E’ quasi l’una quando alla sala operativa 113 arriva una segnalazione di alcuni colpi d’arma da fuoco esplosi in viale Magna Grecia, angolo via Blandamura. Sul posto arrivano gli equipaggi della volante e il personale della Polizia Scientifica che nel corso dei primi rilievi, hanno recuperato quattro bossoli calibro 45. Nel frattempo i sanitari del SS.Annunziata allertano la sala operativa della Questura per l’arrivo al pronto soccorso di una persona raggiunta da due colpi d’arma da fuoco al ginocchio sinistro: si tratta Giuseppe Zacometti, quarantaduenne tarantino, con qualche precedente a suo carico, a cui gli stessi sanitari hanno diagnosticato ferite guaribili in quindici giorni e quindi subito dimesso dopo le cure del caso. Nella notte la svolta con l’arresto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche