06 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 05 Dicembre 2021 alle 06:58:33

Cronaca

ALESSANDRO, ORA SI SPERA


TARANTO – Primi segnali di ripresa per Alessandro Bergaglio, il sub della Marina Militare ricoverato in rianimazione al SS. Annunziata da martedì sera a seguito di un incidente avvenuto durante una esercitazione sul sommergibile “Gazzana”. Ricoverato con gravi difficoltà respiratorie e cardiache il militare sembra avviarsi verso la guarigione. I medici lasciano sperare in una sua ripresa. Ogni giorno che passa si riduce la sua dipendenza dalla respirazione assistita e questo fa intendere che le sue condizioni potrebbero migliorare presto.

Resta, chiaramente, in rianimazione dove stamattina l’ammiraglio di squadra della Marina Militare, Ermenegildo Ugazzi (foto a sinistra) si è recato per una visita ufficiale al militare. Col fiato sospeso ci sono sicuramente i numerosi colleghi dell’operatore subacqueo della Marina ma soprattutto i famigliari che da tre giorni piantonano l’anticamera della stanza di rianimazione dove è ricoverato Alessandro. Papà, mamma e moglie attendono con ansia di poterlo riabbracciare. Intanto proseguono le indagini per verificare le cause dell’incidente durante il quale Alessandro ed un altro collega (meno grave, ma pure lui ricoverato in ospedale), sono rimasti bloccati nella garritta del sommergibile. Il pm De Luca e la Marivigilanza (una sorta di ispettorato del lavoro del corpo militare) stanno analizzando ogni fase delle operazioni di esercitazione.

M.D.B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche