11 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Aprile 2021 alle 15:52:57

Cronaca

Partono i lavori per la realizzazione della piattaforma


TARANTO – Tutto pronto per l’avvio dei lavori per la realizzazione della piattaforma logistica. Ad ore l’Autorità portuale stilerà l’ordinanza per iniziare la demolizione dell’ex squadra rialzo. Per intenderci si tratta dell’area adiacente alla ferrovia sulla quale sorgerà la piattaforma. Previsto lo smantellamento totale di quella che risulta essere una struttura a dir poco imponente. Successivamente si procederà alle “Bob”, ovvero le bonifiche degli ordigni bellici ed alle indagini archeologiche. L’intero iter dovrebbe concludersi entro un paio di giorni. Già dalla prossima settimana, infatti, dovrebbe essere aperto il cantiere.

La piattaforma logistica opererà come naturale punto di connessione fra attività commerciale, lavorazione dei containers, attività industriale di assemblaggio, manipolazione, fidelizzazione, messa a norma etc. Con la realizzazione della piattaforma logistica, l’efficienza dell’intero sistema portuale subirà un inevitabile potenziamento attraverso maggiori e migliori servizi, col conseguente dinamismo economico che deriverà dalla circolazione delle merci. Le riunioni tra Roma e Taranto si susseguono a ritmo frenetico per ciò che attiene alla realizzazione della Strada dei Moli. Gli intoppi registrati in una prima fase sembrano aver trovato soluzione. L’inizio dei lavori è previsto fra 3-4 mesi. Il progetto, infatti, oltre alla piattaforma logistica, prevede la Strada dei Moli che sviluppa 6 chilometri, l’ampliamento del quarto sporgente, la Darsena ad Ovest del quarto sporgente e la vasca di colmata per accogliere 1.5000.000 di metri cubi di fanghi dei dragaggi dello sporgente. Proprio in riferimento alla vasca di colmata, contestualmente all’avvio del cantiere per la Strada dei Moli, si procederà all’inserimento dei fanghi per dare seguito all’ampliamento del quinto sporgente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche