25 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 25 Ottobre 2020 alle 16:22:59

Cronaca

Ilva, in cassa integrazione altri 1.428 lavoratori


 

Altri 1.428 lavoratori dello stabilimento di Taranto finiranno in cassa integrazione in deroga fino al 31 gennaio 2013 a causa del sequestro del prodotto finito degli ultimi 4 mesi disposto dalla magistratura.

La Cig potrebbe scadere anche prima di quella data se l’emendamento al decreto legge presentato in Parlamento dal ministro dell’Ambiente Clini sbloccherà la vendita del prodotto.

 

La decisione è stata annunciata ieri dall’Ilva ai sindacati. Solo 24 ore prima l’Ilva aveva collocato in cassa integrazione ordinaria altri 1.100 lavoratori dichiarati in esubero. A questi vanno aggiunti poco più di 200 dipendenti per i quali si è resa necessaria la cassa integrazione a causa dei danni agli impianti provocati dal tornando che si è abbattuto sulle  città di Taranto e Statte il 28 novembre scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche