19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Aprile 2021 alle 17:24:06

Cronaca

Giunta, gli assessori restano fuori alla porta di Stefàno


TARANTO – Altro che “Giunta completata”. Le lettere inviate dal sindaco Stefàno ai consiglieri comunali non hanno sortito gli effetti sperati. Alla chiamata, per l’ingresso in Giunta, ha risposto “presente” il solo Gionatan Scasciamacchia che ieri mattina ha accettato l’incarico di assessore a Sport, Emergenza Abitativa e Politiche del Lavoro. Gli altri hanno preferito lanciare delle controproposte. Per farlo hanno dovuto aspettare per ore dietro alla porta del sindaco che questa mattina era impegnato altrove. Lucio Lonoce, consigliere comunale del Pd, ad esempio, ha presidiato Palazzo di Città già dalle dieci del mattino. L’intento era quello di rispondere alla lettera del sindaco che vorrebbe nominarlo assessore ai Lavori Pubblici.

La controproposta del consigliere è quella di una “delega esterna”. Difficile spiegare la differenza che intercorre tra la richiesta e l’offerta. Lonoce ci prova: “Per espletare al meglio il mio mandato ho bisogno di trenta giorni. Si tratta di un assessorato impegnativo quindi voglio decidere con serenità. Se il sindaco me lo chiedesse, sarei comunque pronto ad accettare una delega esterna”. In pratica Lonoce si occuperebbe comunque di Lavori Pubblici ma rimanendo fuori dalla Giunta. Stesso dicasi per Cosimo Gigante. Anche il consigliere comunale de La Puglia per Vendola è destinatario di una delle missive stilate dal sindaco Stefàno. Il primo cittadino, vorrebbe nominarlo assessore alle Attività Produttive ed al Turismo. Ma, anche in questo caso, c’è già pronta una controproposta. Per l’assessorato alle Attività Produttive ci sarebbe il coordinatore cittadino del movimento vendoliano Cisberto Zaccheo. In un secondo momento potrebbe entrare in campo anche Cosimo Gigante. Anche in questo caso sarebbe una delega esterna ma al Turismo. Insomma, la situazione appare tutt’altro che definita. Al momento di andare in stampa, consiglieri e referenti di partito attendevano ancora il sindaco Stefàno. L’impasse blocca di fatto anche le possibili new entry in Consiglio. La delega esterna a Lonoce potrebbe precludere a Mimmo Cotugno, primo dei non eletti e componente dell’area Vico, la strada che porta alla massima assise municipale. Discorso identico in casa La Puglia per Vendola dove Andrea Lazzaro potrebbe restare fuori dal Consiglio se si concretizzasse la rinuncia di Gigante ad entrare in Giunta. Nessun problema, invece, per Gina Lupo. L’ex presidente del Consiglio comunale subentrerà al neo assessore Gionatan Scasciamacchia con ogni probabilità già dalla prossima seduta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche