24 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Settembre 2021 alle 21:49:00

Cronaca

Primarie, tutti i papabili del Pd


 

E’ corsa contro il tempo per le segreterie nazionali del Pd e di Sinistra Ecologia e Libertà per farsi trovare pronti all’appuntamento del 29 e 30 dicembre con le Primarie per la scelta dei candidati per Camera e Senato alle Politiche del 2013.

Sembra oramai scontato che gli italiani andranno a votare con il “porcellum”. Per questo, l’unica ipotesi perseguibile, ai fini di una partecipazione democratica al voto, sembra essere quella di “ridare facoltà di scelta” agli elettori del centrosinistra.

Anche in riva ai due mari, i papabili candidati iniziano a scoprire con una certa decisione le proprie carte per puntare ad uno scranno in Parlamento.

Tanti i volti noti. Ma anche qualche novità dell’ultim’ora. Come quella di Jacopo Signorile, vicepresidente di Taranto Logistica, di tradizione socialista ma vicino al Partito democratico.

 

Ma, come detto, vi sono anche tante candidature che vengono da lontano. Primo fra tutti l’assessore regionale al Bilancio Michele Pelillo. Ormai da tempo, l’avvocato tarantino, ha annunciato l’intenzione di candidarsi al Senato. La componente, nella quale rientra lo stuolo di consiglieri comunali eletti alle ultime amministrative e la pattuglia di fedelissimi, è ormai pronta a sostenere l’assessore per la corsa a Palazzo Madama. 

Anche l’attuale deputato Ludovico Vico sembrerebbe avere tutta l’intenzione di ricandidarsi. Al di là delle primarie alle quali parteciperà (anche se non gli converrebbe) conserva da tempo un ottimo rapporto con il segretario e candidato premier del centrosinistra Pierluigi Bersani che, a questo punto, potrebbe pensare di collocare il nominativo dell’ex sindacalista, in una circoscrizione diversa da quella nella quale rientrerebbero i tarantini.

Resta in forse la candidatura del presidente della Provincia Gianni Florido che, anche in occasione delle dimissioni dell’ex assessore Conserva, ha escluso un suo coinvolgimento alle prossime elezioni Politiche.

Ad ogni modo, il presidente, non disdegnerebbe di essere ugualmente della partita, magari attraverso il coinvolgimento di personalità di sua fiducia. In quel caso sarebbe il consigliere regionale Donato Pentassuglia a vestire i panni di candidato per Montecitorio. In alternativa sarebbe pronto il vicepresidente della Provincia Costanzo Carrieri. L’escluso sarebbe comunque tra i candidati alle prossime elezioni regionali.
Nei prossimi giorni, le indiscrezioni assumeranno i crismi dell’ufficialità.

Ma oltre alle intenzioni, più o meno note, in città continua a girare con una certa insistenza la voce riguardante la possibile candidatura del sindaco Ippazio Stefàno. Riconfermato a Palazzo di Città, alle comunali della scorsa primavera, Stefàno potrebbe candidarsi alle primarie di Sinistra Ecologia e Libertà.

Nei giorni scorsi, il Governatore pugliese e leader di Sel Nichi Vendola ha annunciato l’indizione delle consultazioni pre-elettorali negli stessi giorni e nelle stesse sedi di quelle del Pd.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche