Cronaca

Furti e rapine, vertice in Prefettura


 

Furti e rapine senza tregua. Soprattutto a Taranto e nel versante orientale: a Leporano e Pulsano. E’ il momento di reagire. E di trovare un modo di arginare il fenomeno.

Ed è questo lo scopo del vertice del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è tenuto, stamattina, in Prefettura. Alla riunione presieduta dal Prefetto Claudio Sammartino hanno preso parte il questore Enzo Mangini, il comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Daniele Sirimarco, il maggiore Giuseppe Dell’Anna della Guardia di Finanza, il comandante del Corpo Forestale dello Stato, Giuseppe Cavaliere, il comandate della Capitaneria di Porto, Pietro Ruberto, i Sindaci di Taranto, Leporano e Pulsano, il Presidente della Provincia.

Parola d’ordine: rafforzare i controlli da parte delle forze dell’ordine.

E’ la risposta alla richiesta di aiuto avanzata proprio nello scorso fine settimana da trenta famiglie che risiedono tra Talsano e Gandoli, nella marina di Leporano. Si sono rivolte al Prefetto e a Polizia e Carabinieri per chiedere un intervento deciso contro una banda di ladri che sta mettendo a dura prova i nervi di tante famiglie vittime di furti nei loro appartamenti.

Il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica ha preso in esame il nuovo Piano coordinato di controllo del territorio. Il documento messo a punto nei mesi scorsi ha lo scopo di accentuare il rapporto di fiducia tra forze dell’ordine e cittadini, in una ottica di sicurezza integrata, valorizzando e, ottimizzando il lavoro di Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza, con i quali sul territorio collaborano Polizia Municipale e Polizia Provinciale e per quel che concerne la vigilanza sia in mar Grande che in mar Piccolo anche la Capitaneria di Porto.

E’ necessario migliorare la sicurezza pubblica attraverso l’importante contributo dei sistemi tecnologici, primo tra tutti gli impianti di videosorveglianza, che sono divenuti ormai fondamentali per poter incastrare rapinatori e ladri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche