Cronaca

Marò, documenti ok. Forse stanotte partenza per Roma


TARANTO – Partenza in nottata, destinazione Roma Ciampino, dove saranno accolti dalle autorità militari prima di prendere la strada verso casa. Taranto, per quanto riguarda Massimiliano Latorre (nella foto), e Bari per Salvatore Girone. Se non sorgeranno problemi dell’ultimo momento, quello di oggi sarà l’ultimo giorno In India (sino al 10 gennaio?) per i due marò pugliesi bloccati da febbraio in Asia, accusati di aver ucciso due pescatori dopo averli scambiati per pirati intenzionati ad assaltare un mercantile italiano. “Abbiamo lasciato Kollam con i passaporti che ci ha dato il giudice”, ha detto a Kochi un membro della delegazione italiana, aggiungendo che se tutto continuerà ad andare bene, “potrebbero partire verso Roma in nottata”.

Intanto si è appreso che dall’Italia è giunto nell’aeroporto internazionale di Kochi un aereo con a bordo alcuni funzionari incaricati di accompagnare il ritorno dei due fucilieri di Marina. Latorre e Girone dovranno fornire alla polizia i loro indirizzi italiani, i loro numeri di cellulare e i dettagli dei movimenti che prevedono di effettuare in Italia. In tribunale sono stati accompagnati dall’ambasciatore d’Italia Giacomo Sanfelice e dal console generale a Mumbai, Giampaolo Cutillo: lì hanno trovato ad attenderli una folla di giornalisti e fotografi. Un duro attacco ai giudici che “hanno regalato ai marò una vacanza romana” si legge stamattina sul quotidiano The New Indian Express, ma è tutta la stampa locale a stigmatizzare la decisione di concedere una licenza natalizia ai due italiani accusati di duplice omicidio. Da ieri sono in corso manifestazioni di protesta da parte della comunità del Kerala. “Abbiamo dato la nostra parola di italiani, a gennaio torneremo in India” hanno dichiarato i due militari.

G.D.M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche