Cronaca

Popolo della Famiglia: più tutela per la salute

L'obiettivo è quello di attivare un fondo regionale per i bambini tarantini malati di tumore


Il Popolo della
Famiglia della Puglia chiede
che venga immediatamente
attivato un fondo regionale per
i bambini tarantini malati di
tumore. “Sono passati 32 anni
dalla dichiarazione/denuncia
dell’Oms che affermava come l’area tarantina era «ad elevato rischio
ambientale», si legge in una nota del
Popolo della Famiglia della Puglia che “rivendica il diritto alla vita.

Taranto e provincia vede un tasso
di mortalità infantile dovuta alle emissioni di sostanze
nocive tra le più preoccupati d’Europa”. Dice Mirco Fanizzi
referente del Popolo della Famiglia per la Puglia: “Chi ci
governa continua a calpestare la dignità delle famiglie e
a non preoccuparsi del valore della Vita, richiediamo che
venga immediatamente potenziato il reparto pediatrico
oncologico e che la Regione Puglia si faccia carico delle
spese che le famiglie tarantine supportano per portare i
propri figli a curarsi altrove” e conclude: “Il Popolo della
Famiglia della Puglia insieme a diverse associazioni che si
battono per il diritto alla Vita e a molte famiglie pugliesi
colpite dal dolore per la perdita dei propri figli hanno
deciso di organizzare a Taranto sabato 23 Aprile 2019
una ‘marcia per la Vita’, faremo sentire la nostra voce, lo
stato e la regione devono dare delle risposte concrete, non
c’è più tempo, Taranto è affetta da due piaghe che vanno
immediatamente curate: il problema della denatalità e l’alta
percentuale di mortalità infantile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche