17 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Maggio 2021 alle 17:53:40

Cronaca

Nasconde coca in un panino, preso ai Tamburi​

In azione i “Falchi” della Squadra Mobile


Aveva nascosto la
cocaina nel panino.
I “Falchi” della Squadra Mobile,
nel corso di una mirata operazione
antidroga, hanno arrestato Aldo
Marsili, ginosino di 27 anni, per
detenzione ai fini di spaccio di
sostanza stupefacente e resistenza
a pubblico ufficiale.

Da qualche
giorno, i poliziotti avevano posto
sotto osservazione la zona delle
cosiddette “case parcheggio” nelquartiere Tamburi, con lo scopo di
bloccare un giovane che spesso nelle ore pomeridiane della settimana
era stato notato nella zona, dopo
essere arrivato dalla provincia in
autobus, per rifornirsi di sostanze
stupefacenti da rivendere poi a
Ginosa.
Ieri pomeriggio intorno alle 17 il
sospettato è stato visto uscire dal
caseggiato dirigendosi con passo
svelto verso cia Orsini.
I Falchi appostati poco lontano lo
hanno subito fermato.
Il giovane che è stato bloccato
mentre stava mangiando un panino,
ha mostrato sin da subito segni di
nervosismo e quando ha capito che
i poliziotti erano lì per un accurato controllo, ha iniziato a reagire
violentemente prima provando ad
ingerire un involucro bianco di
cellophane che era all’interno del
panino e poi cercando di darsi alla
fuga.

Dopo concitati momenti il 27enne
è stato riportato alla calma e messo
in condizioni di non nuocere. I poliziotti sono riusciti nel frattempo
a recuperare il piccolo involucro
di plastica che conteneva cinque
confezioni termosaldate di cocaina
in pietra allo stato puro per un peso
di sei grammi.
Nel suo portafogli inoltre sono stati
recuperati 280 euro in banconote
di vario taglio, sequestrate perché
ritenute probabile provento dell
attività illecita. Il giovane che ha
continuato ad opporre resistenza anche dopo il fermo è stato accompagnato negli uffici della Questura
e dopo le formalità di rito dichiarato in arresto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche