Cronaca

​Ritardi nella consegna della posta, pioggia di segnalazioni​

L’allarme dell’Adoc: «Ancora disservizi»


«Ancora disservizi nella
consegna a domicilio da parte di Poste
Italiane. Moltissimi cittadini ci segnalano
la mancanza di consegna della posta a Taranto e provincia». A lanciare l’allarme è
l’Adoc di Taranto. L’associazione dei consumatori, in una nota, chiede chiarimenti
ai vertici di Poste.

«Alcuni cittadini hanno
provato a rivolgersi agli uffici postali della
zona per riportare le segnalazioni di tale
mancanza di servizio, ma nonostante le
continue sollecitazione le problematiche
restano – afferma il presidente dell’Adoc
di Taranto, Domenico Votano – È innegabile che tramite domiciliazione bancaria,
fatturazione elettronica, posta certificata
sempre meno aziende e utenti usino la “distribuzione fisica” della posta per pagare
bollette o inviare raccomandate, ma è altrettanto vero che tale servizio di consegna
non può non tenere conto delle fasce più
deboli della popolazione come gli anziani,
che fanno più fatica a rimanere aggiornati
davanti all’innovazione. In alcune zone la
posta viene consegnata, quando avviene,
con forti ritardi che in caso di avvisi di
pagamento impediscono il versamento
del dovuto nei tempi fissati, con addebiti
successivi di interessi e sanzioni.

Alcuni
cittadini ci comunicano che sono arrivate
le bollette già scadute, altri ci dicono che
ancora non ricevono corrispondenza. Tali
testimonianze si possono raccogliere ovunque e le lamentele sono le stesse, mancanza di consegna o consegna in ritardo. A molti
è arrivata la tanto sospirata corrispondenza
ma… con le bollette scadute e con date di
partenza imbarazzanti. Chi si prenderà le
responsabilità se le fatture o bollette pagate con ritardo (non voluto) sulla data di
scadenza porteranno delle conseguenze?
Il cittadino? O chi eroga il servizio? – s’interrogano dall’Adoc – A breve in modo
congiunto alle altre sigle di associazioni
dei consumatori chiederemo chiarimenti
ai vertici di Poste Italiane».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche