08 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 08 Maggio 2021 alle 07:01:43

Cronaca

​Scoperto un deposito di auto rubate​

Operazione dei carabinieri, arrestati due incensurati


Scoperto
un deposito di aiuto rubate. I carabinieri della Sezione radiomobile della
Compagnia di Martina Franca hanno
arrestato, per concorso in riciclaggio,
un venticinquenne e un ventinovenne,
entrambi incensurati.
Durante un mirato servizio nelle
campagne di Martina Franca hanno
individuato un locale adibito a deposito
di pezzi di ricambio rubati.

Hanno sorpreso i due mentre erano
intenti a smontare un’autovettura rubata a Triggiano il 18 febbraio scorso.
Durante la perquisizione sono state
rinvenute, inoltre, un’altra autovettura
parzialmente tagliata, rubata a Martina
Franca l’11 febbraio scorso e la scocca
di un’altra auto per la quale sono in
corso accertamenti finalizzati all’identificazione del legittimo proprietario.
Il deposito e le auto rubate sono stati
sottoposti a sequestro, mentre i due
iunbcensurati al termine delle formalità di rito, sono stati dichiarati in
arresto e, su disposizione dell’autorità
giudiziaria sottoposti ai domiciliari.
Intanto continuano gli incontri per
parlare diu legalità che il Comando
provinciale Carabinieri ha pianificato con gli istituti scolastici di tutta
la provincia.

L’iniziativa rientra nel
protocollo di intesa denominato “Contributi dell’Arma dei Carabinieri alla
formazione della cultura della legalità”
che il Comando generale dell’Arma ha
concordato con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca,
finalizzato a promuovere un programma di attività a favore degli studenti, nell’ambito dell’insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione”. Dall’inizio
dell’anno scolastico la Compagnia
Carabinieri di Taranto, in accordo con
l’Ufficio Scolastico cittadino, ha tenuto
circa trenta incontri in una quindicina
di Istituti, coinvolgendo un migliaio di alunni delle scuole primarie e
secondarie di primo e secondo grado.
La finalità di tale attività è quella di
sensibilizzare i giovani su temi che
rappresentano elementi fondamentali dell’educazione alla legalità e
riguardano: le regole fondamentali
per una civile convivenza; il rispetto
della legge come principio fondamentale di libertà e uguaglianza; il
rispetto dell’ambiente;il fenomeno del
bullismo;sostanze stupefacenti: effetti
nocivi per i singoli e la collettività;
educazione stradale; i rischi della rete.
Proprio riguardo a quest’ultimo aspetto, nei giorni scorsi è stato organizzato
un incontro presso la scuola media “C.
Colombo” di Taranto, sul tema del
“Cyberbullismo e nuove dipendenze
online”, al quale hanno preso parte
genitori ed alunni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche