02 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Dicembre 2021 alle 20:15:00

Cronaca

Aci, la solidarietà in tavola


 

 

Un “Pranzo di solidarietà” si terrà domani alle 12 presso il ristorante “La Sirenetta” a Taranto vecchia. L’evento, organizzato dall’Aci Taranto, é stato presentato stamattina nel corso di una conferenza stampa (un momento nella foto dello Studio R. Ingenito).

 

Si tratta di un’iniziativa benefica a favore dei senza tetto e dei meno fortunati della nostra città. L’Aci Taranto, per questo Natale, ha pensato a loro, affinché per un giorno anche la vita di queste persone potesse essere una festa. Cento tra clochards, senza tetto e persone in difficoltà appartenenti alla parrocchia del Corpus Domini di Paolo VI e dell’Istituto per la Famiglia di Angelo Guarino siederanno domani ad un tavolo di un ristorante per un pranzo di buon augurio. Per un giorno saranno una grande famiglia rallegrati anche dalla presenza di un mago, Michele De Ponzio, che li intratterrà con i suoi giochi di prestigio.

Ad occuparsi della raccolta e del trasporto delle persone al ristorante ci penserà don Francesco Mitidieri, parroco della Chiesa del Corpus Domini del quartiere Paolo VI. Ma c’è anche una seconda iniziativa che però arriverà con la Befana: duecento giochi offerti da “Oro 6” di Alessandro Epifani e “Io bimbo” rallegreranno altrettanti bambini meno fortunati della parrocchia del Corpus Domini di Paolo VI. All’incontro con i giornalisti sono intervenuti il direttore Pino Lessa, il vicedirettore Giambattista Sebastio, l’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Taranto Lucia Viafora, l’assessore alle Attività produttive della Provincia di Taranto Antonio Scalera il consigliere Valerio Lessa. 

 

Pino Lessa, direttore Aci Taranto, durante la conferenza, ha spiegato: “Si tratta di due iniziative che abbiamo voluto fortemente e che hanno trovato l’appoggio dell’assessorato ai servizi sociali del Comune di Taranto nella persona dell’assessore Lucia Viafora che ci ha aiutato a trovare gli sponsor, di Don Francesco che si è messo a disposizione per raccogliere e trasportare le persone al pranzo, del consigliere comunale Valerio Lessa e di Angelo Guarino. Abbiamo voluto accogliere l’invito del Santo Padre, Benedetto XVI, che ha chiesto di essere ancora più vicini, in questo periodo così difficile di crisi a chi ne ha più bisogno”.

 

Giambattista Sebastio, vicepredente Aci Ta ha aggiunto: “La solidarietà non basta mai e in questi giorni in cui tutto sentiamo il bisogno di stare più uniti, credo che sia importante non dimenticarsi di chi è solo. Sono cento persone come noi che per eventi sfortuiti non hanno una vita normale e che per qualche ora si sentiranno davvero nell’atmosfera natalizia”.

 

Mentre l’assessore Lucia viafora ha detto: “vediamo sempre positivamente le associazioni che prestano attenzione alla città e ai problemi all’insegna della solidarietà e che organizzano manifestazioni come il pranzo di domenica. Si auspica che sempre più persone prendano ad esempio questi sentimenti che animano le persone a favore dei più deboli. Ci tengo a sottolineare che anche altre associazioni hanno fatto pervenire progetti di solidarietà che dimostrano un alto livello di attenzione in città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche