07 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Maggio 2021 alle 15:58:04

Cronaca

​Ospedale S. Cataldo, c’è la graduatoria. Ma l’offerta è anomala ​

Le decisioni della Commissione aggiudicatrice


«C’è la graduatoria provvisoria per l’assegnazione
dell’appalto di costruzione del nuovo
ospedale di Taranto “San Cataldo».
Lo rende noto Francesca Franzoso,
consigliere regionale di Forza Italia. La commissione aggiudicatrice
riunita giovedì nella sede di Invitalia
ha stilato la graduatoria provvisoria
delle imprese che hanno risposto al
bando per la costruzione del nuovo
nosocomio tarantino.
«Il raggruppamento temporaneo di
imprese che si è classificato primo
ha presentato una offerta ritenuta
dalla commissione “anormalmente
bassa”, rispetto alla quale viene
aperto adesso il “procedimento di
verifica dell’anomalia”.

Nello specifico – prosegue Franzoso – l’ eccesso
di ribasso è relativo principalmente
all’offerta temporale: è stata proposta la realizzazione dell’opera in
846 giorni in meno rispetto ai tempi
di esecuzione previsti dal bando
(1245). Significativo anche il ribasso
economico: meno 24.74 per cento
sull’importo di gara.A questo punto
il gruppo che ha avanzato l’offerta
ritenuta anormalmente bassa dovrà
fornire al Rup (responsabile unico
del procedimento) di Invitalia le
giustificazioni richieste. La Rti
piazzatasi prima nella graduatoria
provvisoria dovrebbe fornire i suoi
chiarimenti in non meno di quindici
giorni».
Il nuovo ospedale sarà dotato di 715
posti letto, e sarà costruito in un’area pianeggiante di circa 22 ettari, lungo
la nuova direttrice che collega l’abitato tarantino con il Comune di San
Giorgio Jonico.

In pratica, nell’area
al di là dell’ Auchan. La costruzione
del nuovo ospedale costerà complessivamente 207 milioni e 500 mila
euro (prezzo a base d’asta), dei quali
150milioni stanziati dal Cipe e 57,5
da fondi regionali. Il 4 febbraio è
stata invece aggiudicata in via provvisoria la gara per la bonifica del
terreno dagli ordigni esplosivi, ora
sono in corso ulteriori valutazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche