07 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Maggio 2021 alle 15:58:04

Cronaca

Il Sindaco ordina: «Chiuse le scuole Deledda e De Carolis»

La decisione di Rinaldo Melucci dopo il sopralluogo di ieri


Il sindaco
di Taranto, Rinaldo Melucci, ha effettuato un
sopralluogo alle scuole
Ugo De Carolis e Grazia
Deledda del quartiere
Tamburi.

«È finalmente giunto
all’Amministrazione
comunale un riscontro da Arpa Puglia, in
relazione alla vicenda
delle cosiddette “collinette ecologiche” dell’ex
Ilva, attualmente sotto
sequestro – fanno sapere da Palazzo di Città – Il
riscontro, secondo gli uffici tecnici del Civico
Ente, non presenta assunti inequivocabili, motivo
per il quale si attende un contributo meno indeterminato dall’Asl. In ogni
caso, si renderà necessario esercitare ogni precauzione a favore della
salute degli alunni e
dei docenti e prevedere
entro brevissimo tempo
alcune misure di riorganizzazione e protezione
del plesso, coinvolgendo
fattivamente il Provveditore agli studi e le
famiglie interessate.
L’Amministrazione comunale – si conclude la
nota – continuerà a raccogliere informazioni dai
soggetti competenti e comunicherà i dettagli di
eventuali specifici provvedimenti alla cittadinanza
al più presto».

Dopo il sopralluogo è arrivata una decisione forte. Dirompente. Una decisione destinata a richiamare l’attenzione nazionale sull’emergenza Taranto: questa mattina, infatti, il Sindaco Rinaldo Melucci ha firmato una ordinanza di chiusura delle due scuole (De Carolis e Deledda), disponendo il trasferimento degli alunni.

Ecco uno stralcio del testo dell’ordinanza:

«Premesso che:

  • recentemente, i Carabinieri del NOE hanno apposto i sigilli su un’area di nove ettari, occupata da tre collinette, in zona Tamburi;
  • dalle evidenze cui agli accertamenti effettuati da ARPA Puglia nello scorso mese di settembre, le “collinette ecologiche”, costruite con svariate tonnellate di rifiuti industriali derivanti dalle lavorazioni degli impianti del polo siderurgico quali loppa, scorie d’altoforno, ha visto il superamento di concentrazione di alcuni contaminanti (metalli in particolare);

    (….)

Ritenuto, pertanto, a fronte di quanto rappresentato, dover provvedere in merito con l’urgenza del caso con apposito provvedimento, urgente e contingibile che viene adottato in ragione dei potenziali pericoli prospettati dai predetti organismi ambientali e sanitari, a tutela della salute pubblica in particolare dei soggetti più esposti;

ORDINA

  • ad ARPA Puglia, senza indugio, indagini analitiche volte al monitoraggio della qualità dell’aria indoor/outdoor nel plesso Deledda e De Carolis, da svolgersi entro il 31.03.2019 e i cui risultati dovranno immediatamente e continuamente essere messi a conoscenza del sottoscritto;
  • la sospensione delle attività didattiche nel plesso Deledda e De Carolis fino al 10.03.2019;
  • la chiusura del plesso con decorrenza 11.03.2019 e fino al 31.03.2019, salvo ulteriore e diversa disposizione, allo scopo di consentire le analisi di ARPA Puglia;
  • al Dirigente dell’USR – Uff. VII di Taranto e al Dirigente scolastico dell’ICS Vico-De Carolis, con il supporto dell’Amministrazione Comunale, per il tramite degli uffici competenti, a disporre, senza indugio, ogni utile iniziativa per consentire lo spostamento dell’utenza scolastica in altri plessi, consentendo con decorrenza 11.03.2019 la ripresa delle attività didattiche».

La decisione è stata comunicata questa mattina nel corso di una conferenza stampa convocata con la massima urgenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche