Cronaca

Il marinaio polacco è morto annegato


 

Il suo corpo era stato recuperato nelle acque dell’area portuale di Taranto la mattina del 30 dicembre. Si trattava di un marittimo polacco di 35 anni. 

 

Un ritrovamento che aveva fatto subito scattare le indagini della Procura di Taranto per accertare tempi, modalità e cause del decesso. Ieri la prima risposta: è morto per annegamento.

 

Lo ha stabilito il medico legale Marcello Chironi al termine dell’autopsia, su disposizione del pm di turno Giovanna Cannarile. Sul corpo del marittimo, che era imbarcato su un mercantile battente bandiera delle Bahamas ormeggiato ad un molo dell’Ilva, non sono stati riscontrati segni di violenza. Saranno eseguiti esami tossicologici e istologici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche