Cronaca

​Scuole ai Tamburi, riprese le lezioni. Un Consiglio comunale sull’ambiente​

Il 25 marzo seduta monotematica con Emiliano e Corbelli


Ieri mattina è filato tutto
liscio. Le lezioni sono riprese regolarmente alla Vico, dove sono stati ospitati
i bambini della scuola dell’infanzia,
rimasti orfani della propria sede dopo
la chiusura delle scuole Deledda e
De Carolis.

Una chiusura ordinata
a scopo precauzionale dal sindaco
Rinaldo Melucci dopo il sequestro
delle collinette ecologiche da parte
della magistratura e sempre in attesa
che dall’Arpa si faccia chiarezza sulle
conseguenze che le collinette possono
avere sulla salute dei bambini.
Nel pomeriggio, invece, sarà “inaugurato” il secondo turno nelle scuole
Vico, Giusti e Gabelli. Sarà la prova del
fuoco per l’unica soluzione rivelatasi
praticabile per consentire la ripresa
delle lezioni per gli alunni delle scuole
elementari e medie della De Carolis e
della Deledda.
«Mi auguro – dichiara a TarantoBuonasera l’assessore all’ambiente,
Francesca Viggiano, che ha gestito
questa complicatissima situazione –
che da parte dei genitori prevalga il
senso di responsabilità. Le scuole e
l’amministrazione comunale si sono
spese con il massimo impegno per garantire il diritto allo studio dei ragazzi
e per la ripresa del buon andamento
delle lezioni».

In questi giorni sarà una associazione
di volontariato di protezione civile a
garntire il supporto logistico per assicurare le migliori condizioni possibili
a studenti, famiglie, insegnanti e personale stesso delle scuole coinvolte.
In questi giorni, infatti, non sono mancate tensioni, polemiche, forzature. Da
una parte la giustificata apprensione
delle famiglie, dall’altra qualche tentativo di strumentalizzazione condito
dalla propagazione di notizie false, soprattutto via chat, che hanno esasperato gli animi e disorientato i genitori in
buona fede.

Si tratta, peraltro, di una
soluzione d’emergenza con la quale si
è dovuto rispondere ad uno scenario
improvviso, determinato, appunto, dal
sequestro delle collinette adiacenti alle due scuole chiuse.
Lunedì 25 marzo, intanto, alle 9.30,
si terrà il consiglio comunale monotematico sull’ambiente. Il presidente
del cpnsiglio, Lucio Lonoce ha invitato l’Asl, l’Arpa, l’Ispra, il presidente
della Regione, Michele Emiliano, il
commissario per le bonifiche, Vera
Corbelli. Tutto soggetti a vario titolo
coinvolti nelle questioni che nele
ultime settimane hanno riaccesso
le attenzioni sulle problematiche
ambientali della città con diffusione
di dati che hanno seminato il panico,
nonostante dal vertice convocato dal
prefetto Donato Cafagna sia emerso
come non ci sia stato sforamento dei
valori al di sopra dei limiti di legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche