14 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Maggio 2021 alle 14:54:24

Cronaca

​Studenti di 5 nazioni per un progetto sull’acqua​

Il meeting promosso dal liceo Battaglini


Si è svolto a Taranto – promotore il liceo scientifico Battaglini – il primo meeting transnazionale del progetto Erasmus + “Water World Attitude to the Treasure-Environment and Responsibility”.

Coordinato dalla prof.ssa Maria Teresa Abbamonte (Battaglini) in collaborazione con docenti di scuole di Portogallo, Lettonia, Turchia e Grecia, il progetto evidenzia che l’acqua costituisce un tesoro inestimabile e che proteggere e conservare le risorse di acqua del nostro pianeta è oggi una sfida decisiva per la sopravvivenza della vita stessa. Uno sviluppo sostenibile non può essere raggiunto soltanto attraverso soluzioni tecnologi­che, politiche o finanziarie. È necessario cambiare stili di vita e comportamenti, e soprattutto – poiché il problema è planetario – è necessario unire le for­ze a livello globale. Il Progetto Erasmus + Water, nell’ambito delle iniziative educative dell’Unione Europea, si colloca proprio in questa prospettiva. Ciascun Paese ha partecipato al meeting taran­tino con cinque studenti, ospitati dalle famiglie dei ragazzi del Battaglini, e due docenti.

Lingua ufficiale del meeting l’Inglese. Insieme con visite guidate in Puglia e nel Materano, rilevante l’attività tecnico-scientifica: la costruzione con il software Arduino di un lego-robot dotato di un sensore in grado di percepire le più piccole particelle per cercare acqua nel deserto; la costruzione di un drone in grado di osservare e scoprire a distanza fonti di acqua; l’analisi in laboratorio di campioni di acqua raccolti dal Mar Grande, dal Mar Piccolo e dal fiume Cervaro. In base alle analisi svolte, gli studenti hanno potuto verificare perché il Mar Piccolo può essere considerato un vero e proprio grande lago.

Gli ospiti hanno visitato anche il centro storico di Taranto e le meraviglie del Museo MArTA, che ha suscitato enorme interesse ed apprezzamento, e sono stati accolti a Palazzo di Città dall’assessore Francesca Viggiano e dal consigliere comunale Michele De Martino. uno spettacolo musicale dove sono stati eseguiti anche brani composti da studenti del Battaglini, come “Naufragio” e “Selene”. E il giorno successi­vo gli addii, che i ragazzi dei cinque Paesi sperano possano trasformarsi in arrivederci. A conferma di una forte valenza umana, oltre che scientifica, di questo tipo di manifestazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche