10 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 10 Maggio 2021 alle 15:20:57

Cronaca

​Sciopero e sit-in davanti alla Curia​

L’assemblea di Cgil, Uil e Fials


Si è tenuta nei giorni scorsi
l’assemblea sindacale dei lavoratori della
Cittadella della Carità indetta da Fp Cgil, Uil
Fpl e Fials Sanità.

«L’assemblea è stata convocata per affrontare
il problema della mancata retribuzione di due
mensilità di salario – spiegano in una nota
Mino Bellanova (Fp Cgil), Emiliano Messina
(uil Fpl) e Fabio Andrisani (Fials Sanità) –
Unanime la sensazione di insofferenza vissuta
per le condizioni economiche che i lavoratori
stanno vivendo. Malgrado i continui cambiamenti del Consigli di Amministrazione,
dei presidenti e dei direttori generali, appare
incerto l’esito del Piano di rientro sottoscritto
dai lavoratori. Desta rabbia aver constatato
che i 200.000 euro anticipati dalla Asl Taranto su pressione dei sindacati non siano stati
utilizzati per pagare gli stipendi. Alla luce dei
questa insostenibile incertezza, la partecipata
assemblea con voto unanime chiede a Cgil,
Uil e Fials di sostenere congiuntamente lo
sciopero proclamato a suo tempo dalla Uil
per il prossimo 20 marzo.

L’assemblea all’unanimità consegna il mandato a Cgil. Il giorno
dello sciopero si terrà un sit-in di protesta
presso l’ingresso dell’arcivescovado, sede
del socio unico della fondazione annunciando
che saranno garantiti esclusivamente i servizi
minimi essenziali senza assicurazione di funzionamento di tutte le attività ambulatoriali e
di riabilitazione».
Fp Cgil – Uil Fpl – Fials Sanità prendono in
carico il mandato, confermando di essere «in
ogni caso disponibili al confronto aziendale
fino ad un minuto prima dello sciopero».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche