24 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Ottobre 2021 alle 22:59:00

Cronaca

​Marijuana in cassaforte, un 28enne nella rete della Polizia di Stato​

In azione gli agenti del Commissariato Borgo


Marijuana e hashish in
una cassaforte della camera da letto.

Nella serata di ieri i poliziotti del
Commissariato Borgo, transitando sul
lungomare, hanno notato un giovane
sospetto intrattenersi con altri suoi
coetanei.
Nella tasca interna del suo giubbotto
sono state rinvenute alcune dosi di
hashish e marijuana pronte per lo
smercio. Il controllo è stato esteso
prima all’auto in uso al giovane, parcheggiata poco distante, e poi alla sua
abitazione.
Durante il controllo in casa del giovane, all’interno di una cassaforte posta
nella sua camera da letto, sono stati
rinvenuti circa 100 grammi di marijuana conservati in alcuni barattoli di
vetro, una piccola panetta di hashish
del peso di circa 75 grammi, tutto il
necessario per il confezionamento
della droga nonchè 275 euro, probabile provento dell’ attività illecita.
Il giovane, un tarantino di 28 anni, è
stato dichiarato in arresto.

A Martina
Franca, invece, tre presunti ladri, tutti di origine albanese residenti nella
provincia barese rispettivamente di
36, 31 e 28 anni e tutti con numerosi precedenti penali, sono stati
arrestati per tentato furto aggravato
e possesso di arnesi atti allo scasso.
E’ stato avviato a loro carico anche il
procedimento amministrativo finalizzato all’adozione del Foglio di via
obbligatorio dal Comune martinese.
Tutto il materiale recuperato insieme
ad alcuni monili rinvenuti, e su cui
sono in corso accertamenti, è stato
posto sotto sequestro.

Da qualche
tempo gli agenti del Commissariato di Martina sono impegnati
in mirate attività di controllo del
territorio per arginare il fenomeno
dei furti in appartamento e nelle
abitazioni di campagna. Ieri sera
un equipaggio appostato in zona
S. Paolo ha notato sopraggiungere
una Opel Astra di colore grigio,
con tre uomini sospetti a bordo.Il
terzetto, poi arrestato, aveva preso
di mira alcune villette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche