27 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Ottobre 2021 alle 14:57:00

Cronaca

​Alloggi popolari, il Comune di Taranto risponde​

Dopo l’interpellanza di Liviano, la replica di Scarpati


In riferimento all’interpellanza del consigliere regionale
Gianni Liviano, indirizzata al sindaco di Taranto, per le graduatorie per
l’assegnazione di alloggi popolari, si
registra l’intervento dell’assessore al
Welfare Simona Scarpati.

«In merito alla questione di un cittadino da cui scaturisce e prende
spunto la interpellanza del consigliere regionale Liviano, occorre fare
le dovute precisazioni – esordisce
l’assessore ai Servizi Sociali – Il cittadino che nei giorni scorsi ha inviato
l’ennesima lettera alle redazioni dei
giornali è già preso in carico da anni
dai servizi sociali. Dal lontano 2009
ha beneficiato di contributi, anche
abitativi e straordinari e di tanto
vi è piena evidenza agli atti della
direzione servizi sociali. In ultimo,
il medesimo ha rifiutato un ulteriore sostegno economico mediante
contributo abitativo proposto dalla
direzione servizi sociali in quanto,
a suo dire, sarebbe in attesa di un
alloggio popolare. Va da sé, e questo è certamente noto al consigliere
Liviano, che, prima di procedere alle
assegnazioni, occorre operare scrupolosamente con delle attente verifiche istruttorie, cosa che la direzione
servizi sociali sta puntualmente eseguendo.

L’assessorato e la direzione –
evidenzia Simona Scarpati – sono già
al lavoro per la predisposizione degli
atti afferenti le politiche abitative, da
poco transitate in competenza con
la nuova macrostruttura dell’ente,
ivi compreso un nuovo bando ed
aggiornamento delle graduatorie. Per
quanto attiene, invece, alle occupazioni abusive – conclude l’assessore
comunale – è già in essere da mesi
un tavolo permanente tra prefettura,
questura, polizia locale e servizi
sociali del Comune, già pienamente
operativo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche