Cronaca

​C’è il via libera al nuovo mercato di piazza Sicilia​

Il parere favorevole del Consiglio comunale


Il Consiglio dà parere favorevole alla realizzazione del nuovo mercato di piazza Sicilia. Nei giorni
scorsi si è riunito il Consiglio comunale secondo
il consueto ordine del giorno ed, a seguire, in modalità “question time”.
Si sono discussi ed approvati importanti provvedimenti di particolare interesse per la città: l’intervento per la nuova realizzazione del mercato
nel quartiere Italia-Montegranaro ex “Piazza
Sicilia”, l’approvazione del Regolamento per la
concessione in uso temporaneo del Teatro Fusco,
l’approvazione del Regolamento sul Mercatino
delle Pulci ed, infine, l’approvazione del Regolamento relativo all’occupazione temporanea del
suolo pubblico mediante dehors da parte degli
esercizi pubblici.

«È di rilevante importanza –
sottolinea il presidente del Consiglio comunale,
Lucio Lonoce – l’approvazione del progetto per
il nuovo mercato di Piazza Sicilia, poiché viene
a risolvere una situazione di criticità esistente e
cioè quella dell’area mercatale di via Lucania che
versava in assolute condizioni di degrado edilizio
ed igienico-sanitario non più accettabili. È stata
volontà dell’Amministrazione, pertanto, giungere
a tale situazione progettuale per poter risolvere,
da un lato, i problemi di adeguamento funzionale e sanitario di tale mercato, dall’altro, quelli di
convivenza con i cittadini residenti, con la scuola,
con il valore del patrimonio archeologico della
zona, migliorando, nel contempo, la viabilità, pur
mantenendo il valore commerciale di detto mercato nella medesima zona.

In definitiva, tale importante risultato si colloca nel Programma Generale di riordino della rete commerciale cittadina,
con particolare attenzione ai mercati giornalieri,
che l’Amministrazione comunale sta sviluppando
negli ultimi anni. L’altro provvedimento di rilevante importanza discusso ed approvato è il Regolamento per la concessione in uso temporaneo
del Teatro Comunale Fusco. Esso è stato finalmente restituito alla fruizione della città tutta, potendo continuare ad essere, dopo lunghi anni, la
sede naturale di tutte le manifestazioni culturali
e spettacolari organizzate dal Civico Ente, a partire dalla tradizionale rassegna teatrale. Con l’approvazione di tale Regolamento, si disciplinano
gli aspetti relativi alla sua concessione in utilizzo
temporaneo a soggetti terzi, indicando criteri e
procedure, tenendo conto del valore storico, artistico e culturale dell’edificio e della legislazione
nazionale vigente in materia. Infatti – spiega Lonoce – l’intento dell’amministrazione comunale è
quello di favorire l’utilizzo pubblico della struttura comunale da parte della cittadinanza, nello
spirito della partecipazione democratica, nonché
quello di promuovere la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico ed architettonico della città.

Il terzo importante provvedimento riguarda l’approvazione del Mercatino
delle Pulci. Tale manifestazione così denominata
si prefigge lo scopo di proporre ai cittadini un’occasione di incontro tra quanti interessati allo
scambio o vendita e acquisto di oggetti vintage.
Si è resa necessaria tale opera di regolamentazione per limitare il degrado dell’area dovuto, tra
l’altro, a smercio di refurtiva, roba recuperata dai
cassonetti cittadini, presenza di venditori abusivi,
ecc. Pertanto, al fine di arginare tali fenomeni e
condividere le soluzioni più opportune finalizzate
alla migliore gestione di tale mercatino, si sono
fissati i criteri per un controllo più efficace della
manifestazione nel suo complesso, accogliendo
le proposte per rafforzare l’attività di controllo
del territorio. L’ultimo atto di fondamentale importanza per la città è l’approvazione del Regolamento per l’occupazione temporanea del suolo
pubblico mediante dehors e plateatici da parte
dei pubblici esercizi.

Con tale regolamento, si disciplinano le caratteristiche dei dehors anche in
ragione della loro localizzazione all’interno del
tessuto urbano della città, in un percorso partecipativo che ha coinvolto, in particolare, la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio. Nel complesso
– conclude il presidente del Consiglio comunale
– superando tutte le difficoltà, si è arrivati ad un
ottimo risultato, dimostrazione che per la città si
è raggiunto questo importante obiettivo, con la
partecipazione di tutti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche