Cronaca

«Tempo pieno e indeterminato per i lavoratori già impegnati nel servizio»

La richiesta della Fai Cisl di Taranto


«Il cambio di appalto per la manutenzione del verde pubblico, consenta assunzioni a tempo pieno e indeterminato per i lavoratori già impegnati nel servizio». La Fai Cisl Taranto Brindisi chiede che si riapra il confronto «per offrire compiute risposte occupazionali ai lavoratori già occupati nel servizio di manutenzione ordinaria del verde pubblico nel Comune di Taranto. Con riferimento all’esito dell’incontro tenuto con Green Service, Avim e Verdidea il 22 marzo scorso presso la Provincia (servizio controversie collettive) – scrive il segretario generale Antonio La Fortuna, in una nota indirizzata alle aziende, alla Prefettura e al sindaco del capoluogo – riaffermiamo la nostra insoddisfazione riguardo alla posizione assunta dalle stesse aziende con specifico riferimento alla scelta conclusiva di rideterminazione dei rapporti di lavoro per 45 unità mediante contratto a tempo parziale, cioè 36 ore settimanali, anziché a tempo pieno, ovvero 39 ore».
«Trattandosi di un investimento economico-finanziario alquanto notevole – argomenta ancora La Fortuna – che ammonta ad oltre 12 milioni di euro a carico della collettività, altresì delicato e rilevante sotto il profilo delle ricadute ambientali che afferiscono alla salute e alla qualità della vita dei cittadini di Taranto – la Fai Cisl ritiene che «oggettivamente, la compiuta trattazione della controversia mai avrebbe potuto trovare esaurimento nel corso di soli due incontri. Perciò – conclude il segretario – considereremmo ragionevole e responsabile che si procedesse immediatamente alla riapertura del confronto, per il quale sin da subito ci dichiariamo disponibili anche in Sede aziendale, per contemperare le legittime aspettative delle due Aziende con quelle dei lavoratori che rivendicano occupazione a tempo pieno e indeterminato».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche