Cronaca

​Melucci a Roma per far ripartire il Cis​

Incontri tecnici ai Ministeri


«Stiamo lavorando alla ripartenza
del Cis». Fino a martedì 2 aprile prossimo, il Comune di
Taranto sosterrà una serie di incontri tecnici a
Roma presso i ministeri competenti, al fine di
riconfigurare e ridare slancio all’agenda delle
attività correlate all’amministrazione straordinaria dello stabilimento siderurgico e soprattutto
al Cis, il cui tavolo dovrebbe essere finalmente
riconvocato a breve dal Governo.

«Nello specifico – fanno sapere da Palazzo di
Città – il sindaco Melucci incontrerà dirigenti e
consulenti del Mise per discutere delle misure
di sostegno assistenziali e sociali in favore delle
famiglie più disagiate di Taranto, per dare concretezza al dispositivo di durata triennale previsto
dalla legge 1 febbraio 2016 n. 13 e dalle successive norme attuative. In seguito, l’Amministrazione comunale si confronterà al Mit con i nuovi responsabili della struttura tecnica di missione,
che sovrintende ai lavori del Cis, ai quali ci sarà
modo di sollecitare una pronta iniziativa, tra le
altre, sulla vicenda dell’art. 9 (clausola sociale)
del contratto e del redigendo Piano Strategico di
Taranto. Ed in fine, è prevista una riunione presso
il Mibac volta a rendere operativa la delibera
Cipe n. 10/2018, che ha stanziato i 90 milioni di
euro per la riqualificazione della Città Vecchia».
«Sono soddisfatto che la macchina si stia rimettendo in moto – ha precisato il sindaco Melucci
– abbiamo incalzato il Governo a lungo perché
convinti che dal Cis passi una parte importante
delle azioni e delle semplificazioni che possono
far svoltare la città. Il Comune di Taranto ha
compiuto uno sforzo di pianificazione enorme
negli ultimi due anni, siamo ormai pronti per
trasformare quelle risorse in cantieri ed obiettivi
economici concreti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche